I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica

avatar scritto da il 11/11/2016 0 commenti
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al

Il fotografo e street artist Philippe Echaroux ha proiettato i ritratti di alcuni componenti della tribù indigena brasiliana Surui sugli alberi della Foresta Amazzonica.

La tribù Surui sopravvive da decenni all’accanimento industriale del mondo occidentale. Nel 1968, quando una strada tagliò la foresta raggiungendo il loro villaggio, i bianchi portarono malattie che li decimarono e gli indios rimasti vennero a lungo sfruttati da taglialegna abusivi.

Oggi la minaccia peggiore per la loro sopravvivenza è la deforestazione.

Il progetto The Blood Forest di Echaroux nasce quindi per sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla conservazione della Foresta Amazzonica, mostrando lo stretto legame tra gli indigeni e il loro territorio.

Una forma di Street Art 2.0 rispettosa e perfettamente integrata nell’ambiente che permette di diffondere un messaggio forte e chiarissimo: ogni albero abbattuto concorre all’estinzione delle tribù locali.

The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al
The Blood Forest - I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica | Collater.al

Philippe Echaroux


avatar
Autore: Buddy Founder
Sono nato a Catania nel 1982. Dopo la laurea in storia e critica del cinema ho conseguito un diploma alla Scuola Romana del Fumetto e poi un master in graphic design. Ho lavorato come segretario di produzione, storyboard artist per la Scuola Nazionale di Cinema e per piccole case di produzione, come sceneggiatore e illustratore freelance e come graphic designer e Art Director. Vivo e lavoro a Milano dove mi occupo di direzione creativa e strategie digitali. Sono uno dei fondatori di Collater.al. Potete seguirmi anche su Cargo e su Instagram.
Ha scritto 698 post

Commenti per "I ritratti degli indigeni proiettati nella Foresta Amazzonica"