Julian Frost – Dumb Ways to Die

avatar scritto da il 03/05/2013 0 commenti
Dumb Ways to Die - Campagna video per la Metropolitana di Melbourne

Periodicamente, quando mi ritrovo a macinare chilometri per scaricare l’odio catarroso che mastico quotidianamente ripassando tutte le peggiori atrocità che vorrei urlare in faccia a chi mi ha rotto il cazzo, strafatto di crack, brandendo una pesante ferro 9 di Decathlon e una testa di cavallo gocciolante, ad un certo punto mi sorprendo a canticchiare questo motivetto colorato, “Invite a psycho killer inside, scratch a drug dealer’s brand new ride” e per un attimo tutto passa.

Dumb Ways to Die è uscito a novembre 2012 e non ricordo perchè non lo abbiamo postato qui. Nasce come campagne sociale contro gli incidenti sui binari realizzato per la Metro di Melbourne. Sviluppato da Pat Baron, animato da Julian Frost e prodotto da Cinnamon Darvall.

La sua semplicità e l’ironia del motivetto cantato da Ollie McGill dei The Cat Empire, lo hanno fatto diventare uno dei fenomeni web dell’anno.

Ora, dato che oggi mi gira tanto il cazzo che quando provo a pisciare disegno perfette sezioni auree, mi pare l’occasione giusta per postarvelo.

Imparate la canzone, può servire anche a voi.

Immagine anteprima YouTube

avatar
Autore: Buddy Founder
Sono nato a Catania nel 1982. Dopo la laurea in storia e critica del cinema ho conseguito un diploma alla Scuola Romana del Fumetto e poi un master in graphic design. Ho lavorato come segretario di produzione, storyboard artist per la Scuola Nazionale di Cinema e per piccole case di produzione, come sceneggiatore e illustratore freelance e come graphic designer e Art Director. Vivo e lavoro a Milano dove mi occupo di direzione creativa e strategie digitali. Sono uno dei fondatori di Collater.al. Potete seguirmi anche su Cargo e su Instagram.
Ha scritto 698 post

Commenti per "Julian Frost – Dumb Ways to Die"