5 Torri di Pace, il murale di Massimo Sirelli a Cinquefrondi

avatar
7 Giugno 2019

5 Torri di Pace di Massimo Sirelli è molto più di un semplice murale: è un progetto di ricerca, storia e rigenerazione. Scopri adesso di che si tratta!

Pare che il nome del comune calabrese di Cinquefrondi derivi dalle cinque torri che cingevano la fortificazione difensiva del primo insediamento abitativo, luogo dove oggi sorge l’attuale cittadina. 5 Torri di Pace è il nome del murale di Massimo Sirelli realizzato presso un ex asilo, oggi cappella sconsacrata.

Nel corso della storia alla struttura dell’asilo venne affiancata anche la Scuola di taglio e cucito delle Suore del Sacro Cuore, operanti a Cinquefrondi già nel XIX sec. Dopo diversi lavori di ampliamento e ristrutturazione, il complesso edilizio assunse l’aspetto attuale e dopo gli anni Sessanta arrivò ad essere progressivamente abbandonato.

Dipingere solo una porzione di muro sarebbe stato alquanto limitante, considerando l’importante bagaglio storico e culturale della location, ecco perché lo street artist Massimo Sirelli ha pensato di dipingere l’intera facciata dell’edificio.

“Il colore per sua natura ha un valore inclusivo. Il colore genera emozioni positive e non ha bisogno di strumenti di lettura. Il colore è in grado di arrivare a tutti senza limiti di età, estrazione sociale, religione, lingua. Il colore unisce tutti”.

Unione e PACE, parola quest’ultima formata appunto da 5 lettere che diventano delle gigantesche torri. L’opera site specific è stata realizzata coinvolgendo gli studenti di alcune scuole del posto ed è stata pensata col fine di sensibilizzare l’attenzione degli altri verso il “già noto”.

Dai un’occhiata al progetto nella nostra gallery.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share