Abstractism, la mostra di street art organizzata da Altrove Festival

avatar
17 febbraio 2017

Dal 18 febbraio al 9 marzo @ Galleria Varsi (RM) va in mostra "Abstractism", progetto di ricerca sul muralismo d'avanguardia realizzato da Altrove Festival.

Abstractism è un un progetto di ricerca sul muralismo d’avanguardia che sarà in mostra a Roma, alla Galleria Varsi, dal 18 febbraio al 9 marzo.

Noi abbiamo parlato con i curatori dell’evento che ci hanno raccontato di come hanno iniziato, dei 21 street artist che partecipano al loro progetto e di quello che si aspettano dal futuro.

Altrove nasce nel 2014. Quali sono i valori che vi hanno ispirato e come sono cambiati durante le tre edizioni del Festival?

Ci siamo messi a organizzare un evento a Catanzaro come se fossimo a Berlino, andando a ricercare le opportunità piuttosto che fissarci sulle criticità. Volevamo abbattere quel senso di inferiorità che rappresenta il più grande limite del nostro territorio, e infondere nella gente un senso di possibilità.
La prima edizione del festival è stata quasi un esperimento, ma oggi siamo qui, con tre edizioni alle spalle e una galleria d’arte. Il nostro lavoro è una ricerca continua, lavoriamo costantemente per aumentare la qualità degli interventi.

Catanzaro oggi è una delle capitali italiane della street art con più di 40 Murales, come l’hanno presa gli abitanti della città? C’è coscienza di quello che avete realizzato in questi anni?

All’inizio si sono lasciati coinvolgere ed entusiasmare dall’energia che vedevamo intorno all’iniziativa, ma senza entrare troppo nella natura delle scelte e delle azioni che stavamo compiendo in città. Adesso c’è maggiore consapevolezza, per molti Altrove è diventato motivo di orgoglio e la spinta per diffondere contenuti culturali a Catanzaro.

Al vostro progetto partecipano numerosi street artist, che cosa li accomuna e cosa invece li differenzia?

‘Abstractism’ rappresenta una fase cruciale nel nostro percorso artistico, racchiude il lavoro di più di venti artisti che in questi anni sono passati da Catanzaro e hanno trovato un luogo in cui sentirsi liberi di sperimentare. ‘Abstractism’ è espressione di un confronto, testimone di valori condivisi e al contempo di una ricerca personale in continua evoluzione e differente per ogni artista.

Pensate che il modo di comunicare della street art conservi ancora la sua carica critica e contemporanea in un’epoca caratterizzata da nuovi media, social network e nuove tecnologie?

Se si pensa alla street art come uno strumento di comunicazione pari ai digital media allora la partita non si gioca neanche. Per noi è altro, l’arte nello spazio pubblico deve porre domande piuttosto che dare risposte, tornare a essere un dettaglio meraviglioso.

L’anno scorso in occasione della mostra di Bologna “Street Art. Banksy & Co. – L’arte allo stato urbano”, BLU, per preservare le sue opere, decise di cancellarle dalla città come segno di protesta. L’episodio in se era molto più complicato e interessante, ma diede modo di riflettere sul mezzo, costringendoci anche a porci una domanda: ha senso portare la street art all’interno delle gallerie o è un’arte provocatoria che deve essere pensata esclusivamente per il panorama urbano? In che modo le gallerie possono raccontare questa forma d’arte?

Noi non ci occupiamo di provocazioni, crediamo piuttosto che in questo pentolone ci sono alcuni, per fortuna tanti artisti con una sensibilità superiore necessaria per lavorare nello spazio urbano, nello spazio di tutti. Lo fanno portando avanti ricerche autentiche, letture distaccate della società contemporanea. La galleria deve avere il piacere di proporle e approfondirle, diventare un punto di riferimento e creare momenti di crescita per l’artista, il movimento e le persone che ne entrano in contatto.

Cosa vi aspettate da questo evento e quali sono le vostre prospettive per i prossimi anni?

Vorremmo riuscire a trasmettere ai visitatori il senso della ricerca degli artisti in mostra e farli entrare pienamente nel nostro mondo, guidarli in un percorso che permetta di approfondire la nostra visione di arte contemporanea e il nostro approccio allo spazio urbano. In questi anni abbiamo messo sul piatto veramente tanto e nei prossimi anni vogliamo portare avanti e rafforzare i progetti in atto. Stiamo già progettando la 4° edizione del festival e presto comunicheremo date e line up.

‘Abstractism’ raccoglie le opere di una serie di artisti che stanno ripensando la street art, abbandonando lo stile figurativo, avvicinandosi più all’idea di una necessaria interazione tra segno e architettura, gesto e geometria. Come accolgono le città, abituate a stili più pop, questo tipo di lavori?

La nostra esperienza è positiva, le reazioni delle persone ci hanno sorpreso enormemente, dalla signora anziana che guarda il muro di Clemens Behr ed esclama “Architettonico!” allo scrittore catanzarese che nella prevalenza di nero dell’opera di 108 vede la rappresentazione del mondo.
A sottovalutare la gente spesso si commette un errore.

Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al
Intervista ai curatori di Abstractism, mostra di street art organizzata da Altrove Festival | Collater.al

Altrove Festival

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share