Art L’arte di Alma Heikkilä mostra la vita vista al microscopio
Artartexhibition

L’arte di Alma Heikkilä mostra la vita vista al microscopio

-
Giulia Guido

Nel 2020, anno che ha visto la chiusura di piccole e medie gallerie d’arte, Elisa Bonzano ed Enrico Angelino hanno voluto sfidare tutto e tutti aprendo la loro Tempesta Gallery, con l’obiettivo di creare un luogo dove dar vita a un dialogo sui rapporti tra uomo e natura. A cominciare questo dialogo sono sempre le opere di artisti nazionali e internazionali ben selezionati come Alma Heikkilä

Giovedì 24 marzo, in occasione dell’Art Week 2022, l’artista finlandese presenterà la sua ultima indagine che parte dalla natura, attraversa gli esseri viventi, il corpo umano e si concentra, infine, su ciò che non vediamo. 

Alma Heikkilä trae ispirazione da tutto quello che accade sotto la superficie: può essere sotto il terreno fertile della foresta, ma anche dentro al nostro corpo, nei tessuti e negli organi. Per mostrare questi meccanismi invisibili, l’artista utilizza la sua arte come se fosse un microscopio e ingrandisce quel mondo invisibile allo sguardo che però lascia una traccia nel reale e condiziona la quotidianità. 

Il percorso espositivo mostrerà l’evoluzione del pensiero dell’artista che terminerà con una riflessione sulla condizione umana, sulla transitorietà all’interno di una biosfera costituita da interdipendenze simbiotiche, tra organico ed inorganico, muffa e pietra, vita e tempo, cibo e secrezione

L’opera di Alma Heikkilä sarà in mostra da Tempesta Gallery dal 24 marzo fino al 31 maggio 2022

Artartexhibition
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su