Gli oggetti decostruiti nelle sculture di Bas van Wieringen

Gli oggetti decostruiti nelle sculture di Bas van Wieringen

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Qualche anno fa avevamo parlato di un progetto simile di un altro artista e si trattava di Katerina Kamprani e dei suoi oggetti impossibili. Ora, dalla Grecia di Katerina ci spostiamo in Olanda, più precisamente ad Amsterdam, per parlare di Bas van Wieringen che con le sue sculture fuori dal comune riesce a lasciare lo spettatore basito. 

Bas prende degli oggetti di uso quotidiano, come un chiodo, della carta igienica o delle sigarette e li modifica leggermente, togliendogli la loro funzione primaria, ma rendendoli un’opera d’arte. In fondo, quando un oggetto diventa niente, può anche essere qualsiasi cosa. 

Così, il chiodo iniziale non serve più ad appendere un quadro, ma entra ed esce dalla parete, la carta igienica si riarrotola in un altro rotolo e le sigarette diventano inutilizzabili perché hanno il filtro su tutte le estremità. 

Scopri i lavori di Bas van Wieringen nella nostra gallery e sul suo sito.

Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Bas van Wieringen | Collater.al
Gli oggetti decostruiti nelle sculture di Bas van Wieringen
Art
Gli oggetti decostruiti nelle sculture di Bas van Wieringen
Gli oggetti decostruiti nelle sculture di Bas van Wieringen
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Il CEO di Mercedes va in pensione e BMW lo omaggia con uno spot ironico

Il CEO di Mercedes va in pensione e BMW lo omaggia con uno spot ironico

Giulia Pacciardi · 9 mesi fa · Art

Nonostante siano rivali sul mercato, i rapporti tra Mercedes Benz e BMW sono talmente sani che è difficile chiamarli avversari.
Dopo l’annuncio di una possibile collaborazione per la realizzazione di una city car elettrica, infatti, a lasciare tutti di stucco è stato lo spot, ironico ma sentito, che BMW ha voluto dedicare al CEO di Mercedes Benz Dieter Zetsche appena andato in pensione.

La clip racconta l’ultimo giorno di lavoro di Zetsche in azienda, tra saluti, strette di mano, selfie di gruppo, riconsegna del badge e l’ultimo viaggio verso casa nella sua impeccabile mercedes aziendale che lo lascia davanti al sua garage.
Ed è proprio lì che BMW tira la sua divertente stoccata al rivale-non rivale.
Quando si apre la saracinesca, infatti, vediamo uscire il sosia di Zetsche a bordo di una BMW i8 Roadster accompagnato dall’ironica frase “Free at last”, finalmente libero.

Ma lo spot non si chiude qui, BMW dopo la risata, dedica all’avversario sentiti ringraziamenti per gli anni di stimolante competizione che hanno condiviso.

“Thank you, Dieter Zetsche, for so many years of inspiring competition.”

La competizione, quella di valore.

Il CEO di Mercedes va in pensione e BMW lo omaggia con uno spot ironico
Art
Il CEO di Mercedes va in pensione e BMW lo omaggia con uno spot ironico
Il CEO di Mercedes va in pensione e BMW lo omaggia con uno spot ironico
1 · 1
Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile

Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile

Giulia Pacciardi · 9 mesi fa · Art

Con il mondiale che si avvicina, il calcio d’inizio è fissato per venerdì 7 giugno alle 21:00 con la partita tra Francia e Corea del Sud, emozioni e aspettative diventano sempre più alte.
Il calcio femminile sta, finalmente, attirando l’attenzione che si merita registrando grande audience, ma soprattutto, senso di appartenenza.

In questo panorama di eccitazione, a giocare un ruolo fondamentale è sempre Nike che ieri ha lanciato un nuovo short-film carico di adrenalina.
La protagonista di Dream Further, questo il nome della campagna, è la piccola Makena Cook che dal tunnel si trova catapultata, in compagnia di giocatrici come l’olandese Lieke Martens, in mezzo al campo.
Al suono di un “you are not done” da semplice mascotte si trasforma nell’ombra dei suoi idoli, dal prato fino agli spogliatoi, dagli shooting per presentare le maglie fino a dentro la playstation guidata dalle sapienti mani di Neymar Jr., dall’arrivo in aereo al fianco della calciatrice cinese Wang Shuang in forza al PSG fino all’area tecnica del Barcellona mano nella mano con l’ex calciatrice inglese Alex Scott, questa volta nelle vesti dell’allenatrice di giocatori come Philippe Coutinho e Gerard Pique.

5 minuti di emozioni vissuti al fianco di una bambina di 10 anni che sogna i palcoscenici già calcati dalle sue star preferite, perché il calcio è inclusione e i sogni, sono sogni.

Don’t change your dream. Change the world.

P.s.
Le nostre Azzurre esordiranno domenica 9 giugno alle 13:00 contro l’Australia, se non sai dove guardare le partite non perderti l’appuntamento del Calcetto Eleganza e del Calcetto Eleganza Ladies all’Ostello Bello di Milano.
Qui trovate tutto il calendario e le info per partecipare.

Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile
Art
Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile
Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile
1 · 1
È uscito il trailer della seconda stagione di Dark!

È uscito il trailer della seconda stagione di Dark!

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Sembra che quest’estate Netflix non ci voglia lasciare soli nemmeno un secondo. Dopo aver annunciato l’uscita di Stranger Things 3 e La casa di carta 3, è arrivata la notizia che la serie tedesca Dark, la cui prima stagione andata in onda nel 2017 ha fatto impazzire non poche persone, sta per tornare prima di quanto pensiamo, ovvero il 21 giugno.  

Con la conferma della seconda stagione è stato rilasciato anche il primo trailer che non preannuncia niente di buono. Ritroviamo Jonas, il protagonista interpretato da Louis Hofmann, cercare di riportare la normalità a Winden e risolvere i problemi spazio/temporali che affliggono la città e i suoi abitati da generazioni. Ma se da una parte ci sono i “buoni”, dall’altra c’è chi cerca di utilizzare questa situazione per i propri scopi, come il sacerdote Noah che tenterà di provocare l’Apocalisse. 

Inoltre, il colosso dello streaming ha confermato che questo sarà il secondo ciclo di una trilogia che dovrebbe concludersi con Dark 3 nel 2020. 

È uscito il trailer della seconda stagione di Dark!
Art
È uscito il trailer della seconda stagione di Dark!
È uscito il trailer della seconda stagione di Dark!
1 · 1
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello

Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello

Claudia Fuggetti · 9 mesi fa · Art

Hsiao-Ron Cheng (鄭曉嶸) è un’illustratrice digitale taiwanese classe 1986 che ha iniziato a lavorare come freelance a partire dal 2012, attirando l’attenzione a livello internazionale. Nello stesso anno, il suo lavoro è stato selezionato per il Young Illustrator Award.

In questa serie di ritratti i personaggi sono raffigurati in maniera iperrealistica e fortemente dettagliata, ma sono allo stesso tempo eterei ed evanescenti grazie all’uso dei pallidi colori pastello. L’emotività che traspare da ogni immagine viene resa con grande credibilità, ogni soggetto trasmette immediatamente il suo stato d’animo allo spettatore.

Gli occhi dei personaggi femminili sono vacui e persi nel vuoto, come se una perenne tristezza popolasse i loro pensieri: tutto ciò contribuisce a rendere elegante ogni disegno di Hsiao-Ron.

Visita il sito dell’artista qui e dai un’occhiata alla nostra gallery qui sotto.

Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello | Collater.al
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello
Art
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello
Hsiao-Ron Cheng, iperrealismo e colori pastello
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15