Art Best of 2020 – Arte e Attualità
Artartbest of 2020

Best of 2020 – Arte e Attualità

-
Giulia Guido

Spesso, quest’anno, abbiamo avuto la sensazione di rimanere fermi e guardare il tempo scorrere, di non fare passi avanti. Ma se alcune cose possono temporaneamente essere sospese, se possiamo chiudere quasi tutto dentro casa, altre cose non possono aspettare, non possono essere rinchiuse: i valori, quelli giusti, quelli per cui scendere in piazza.

Esistono problematiche che non possono essere messe in pausa e che non possono non avere una ricaduta sul mondo dell’arte. Rivediamo insieme le migliori opere e iniziative artistiche legate all’attualità di questo 2020. 

Elezioni Presidenziali degli Stati Uniti

Wall of Lies, tutte le bugie di Trump diventano un murale

Uno studio del Washington Post sostiene che le bugie, o false dichiarazioni, dette dal Presidente Trump negli ultimi 4 anni superano quota 200.000. A ottobre, poche settimane prima del voto, Phil Buehler e Tom Tenney hanno ricoperto un intero muro di New York con tutte le menzogne dette da Trump dando vita al Wall of Lies. 

Remember what they did, i poster contro Trump per le elezioni del 2020

Remember what they did, un nome che non lascia troppo spazio a interpretazioni, anzi un vero e proprio invito a votare in maniera consapevole il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America.
Il progetto artistico ha trasformato le peggiori affermazioni di leader politici come il Senatore Lindsey Graham e il Presidente Donald Trump in poster apparsi in diverse città americane. 
Le frasi scelte dagli artisti coinvolti sono quelle che più hanno diviso e sconvolto l’opinione pubblica, da “When the looting starts the shooting starts” fino a “Even if the world goes to hell and a handbasket, I won’t lose a penny.” entrambe pronunciate dall’attuale Presidente americano.

Le illustrazioni satiriche su Trump di Edel Rodriguez

Edel Rodriguez, artista americano con origini cubane, ha raccontato i momenti salienti dell’intero mandato di Donald Trump, ma anche delle ultime presidenziali, attraverso una serie di illustrazioni ironiche che riprendono i più grandi strafalcioni del Presidente uscente. 

VOTE, il nuovo lavoro di OBEY in copertina sul TIME

vote-nuovo-lavoro-obey-copertina-time-collateral

Per la prima volta in quasi cento anni di storia, il settimanale americano TIME ha sostituito il logo della copertina del 2 novembre per fare spazio a un messaggio più forte e consistente: VOTE.
Per realizzare questo numero speciale è stato chiamato uno dei più famosi poster artist d’America: Shepard Fairey, in arte OBEY.
Al suo inconfondibile stile, misto tra la pop art e il writing, si somma un approccio attivista e rivoluzionario che accresce il significato delle sue opere e le lega a ideali di dissenso e denuncia.

Cambiamento climatico

Climate clock, il countdown del mondo

In occasione della settimana del clima, un team di artisti, attivisti e scienziati ha trasformato il famoso orologio del Metronome di New York in un gigantesco countdown.
Il grande orologio sulla facciata del grattacielo a Union Square che solitamente segna l’ora ha cominciato a indicare un tipo di tempo: quello che il mondo ha a disposizione per limitare le emissioni di biossido di carbonio prima che si arrivi a un punto di non ritorno.

Icy e Sot, un’opera contro i cambiamenti climatici

Ispirandosi al celebre discorso tenuto da Greta Thunberg dove la giovane svedese mette in luce i problemi derivanti dai cambiamenti climatici, il famoso duo artistico Icy e Sot hanno realizzato l’opera dal titolo “Our house is on fire”. Gli artisti iraniani hanno creato una silhouette di una casa e l’hanno poi incendiata.
Per quanto tempo lasceremo bruciare questo pianeta prima di fare qualcosa?

Black Lives Matter 

“Black Lives Matter”, l’artwork a caratteri cubitali

In seguito alla brutale uccisione di George Floyd, la sindaca di Washington D.CMuriel Bowser ha commissionato l’artwork “Black Lives Matter”. Così, a due passi da Lafayette Square e quindi dalla Casa Bianca, qualche mese fa un’enorme scritta “Black Lives Matter” gialla a caratteri cubitali è apparta su una delle strade più importanti della città. 

Stolen, le illustrazioni incomplete di Adrian Brandon

Adrian Brandon illustra il tempo. Il tempo che è stato rubato a molte persone. Il poco tempo che queste persone hanno vissuto e il molto tempo che non vivranno mai. 
La sua serie di ritratti intitolata Stolen è dedicata adalcune persone di colore uccise ingiustamente dalla polizia. La particolarità di queste illustrazioni è che sono tutte incompiute. Prima di cominciare ogni artwork, Adrian Brandon imposta un timer e il numero di minuti che dedicherà al ritratto corrisponde al numero degli anni che la persona rappresentata aveva quando è stata uccisa.

Knowledge is power, 9 documentari sulla storia e la cultura black in America

Siete sempre alla ricerca disperata di qualcosa da guardare? Al posto di optare per l’ennesima serie tv mediocre, questo autunno vi abbiamo consigliato 9 documentari e interviste che illustrano la potente storia della cultura nera in America e il concetto di “white privilege”, che vi aiuteranno a comprendere fenomeni spesso difficilmente digeribili. Qui sotto trovi il trailer del documentario “Dark Girls“.

Chiudiamo con un consiglio. In questi anni, con il nostro lavoro, ogni qual volta ce n’è stato bisogno abbiamo preso una posizione di fronte ad avvenimenti che spesso sono apparsi più grandi di noi, a battaglie che potrebbero non sembrare nostre, a problematiche che a volte sentiamo così lontane dal nostro quotidiano. Lo abbiamo fatto parlando di opere di artisti di cui condividiamo le battaglie, le opinioni politiche e la critica.

Il nostro invito è quello di informarsi sempre, non importa come, attraverso quotidiani, testate internazionali, programmi tv, film o, perché no, anche una semplice illustrazione. L’importante è farlo. 

Scopri QUI come gli artisti hanno raccontato il lockdown e la pandemia

Artartbest of 2020
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su