Style L’ultima campagna Gucci con Jane Fonda
Stylestyle

L’ultima campagna Gucci con Jane Fonda

-
Andrea Tuzio

In occasione della prima collezione sostenibile “Off the Grid”, Gucci ha lanciato una campagna, ideata da Alessandro Michele e con la direzione artistica di Christopher Simmonds, che ha come protagonista l’attrice e icona del fitness Jane Fonda.

https://www.instagram.com/p/CBf8mfWFrMm/


La collezione rientra all’interno del progetto Gucci Circular Lines, caratterizzato dalla sostenibilità in tutte le sue forme come la riduzione al minimo delle emissioni e l’utilizzo di materiali riciclati, organici, come l’ECONYL®, a base biologica e di origine sostenibile, tra cui nylon rigenerato ottenuto da scarti e rifiuti pre e post-consumo.

L’ECONYL® è un tessuto ecosostenibile in nylon rigenerato proveniente da reti da pesca abbandonate e tappeti dismessi. Grazie a un processo di rigenerazione, anche la plastica recuperata in mare ottiene nuova vita. Questo tessuto viene utilizzato da Gucci già dal 2016, l’azienda inoltre assicura l’utilizzo di pelli con processo di concia metal free, filo e fodere in poliestere riciclato, rivestimenti per finiture metalliche in ottone, oro e palladio riciclati, e adesivi senza solventi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gucci-campaign-off-the-grind-collater.al-2.jpg

“Le emissioni residue vengono compensate annualmente in linea con l’impegno della Maison ad azzerare le proprie emissioni di carbonio, tramite il sostegno ai programmi REDD+ che proteggono le foreste e la biodiversità in luoghi di fondamentale importanza in tutto il mondo e aiutano a proteggere il nostro pianeta.”
Si legge in una nota dall’azienda, che continua:
“Gli esseri umani hanno un forte bisogno di stabilire un legame con il mondo esterno; sono affascinati dalla forza e dalla magnificenza della natura e provano gioia nel poter vivere in un ambiente naturale. Il desiderio di esplorare questo stile di vita e il mondo naturale in generale si può considerare innato nell’uomo. I viaggi contribuiscono egregiamente a soddisfare questa esigenza. Viaggiare è un modo per stimolare e nutrire l’immaginazione, e per questo motivo Gucci sposa l’idea del viaggio come strumento di scoperta e di espressione di sé.”

La collezione comprende item ready-to-wear, accessori, valigeria, calzature che hanno una caratteristica principale, sono tutti genderless. La campagna, scattata dal fotografo, regista e sceneggiatore statunitense Harmony Korine (Kids, Gummo, Ken Park, etc.), è ambientata in una sorta di casa sull’albero ma immersa al centro di una metropoli, chiaro segnale di necessità di evadere dalla quotidianità cittadina e affollata e di riscoperta della natura che invita a vivere “Off the Grid”.

“La collezione è il risultato di un lavoro di gruppo, dove ognuno ha portato qualcosa. E anche nella campagna c’è l’idea del dialogo tra persone, che costruiscono qualcosa di nuovo. Ho immaginato che potessimo costruire tutti insieme, un po’ come dei bambini che giocano nel parco, una casa sull’albero nel centro di una metropoli, perché tutti noi abbiamo bisogno di costruire questa casa o di scoprire che esiste il pianeta anche dove ci sembra che non ci sia, o che sia lontano”, ha dichiarato Alessandro Michele.

Non solo Jane Fonda, Gucci ha scelto come co-protagonisti della campagna personaggi del calibro di Miyavi, chitarrista, cantautore e produttore discografico giapponese; Lil Nas X, rapper vincitore di due Grammi Awards nel 2020; David Mayer de Rothschild, ambientalista ed esploratore e King Princess, cantante statunitense.

Stylestyle
Scritto da Andrea Tuzio
x
Ascolta su