Drawing in Ephemeral, l’opera immersiva a 360 gradi di Oscar Oiwa

avatar
26 aprile 2018

L'artista brasiliano Oscar Oiwa ha disegnato con 120 pennarelli e l'aiuto di 5 assistenti un nuovo mondo all'interno di un pallone gonfiabile nella Japan House di San Paolo.

L’interno di un pallone gonfiabile in vinile può trasformarsi in una tela, ma soprattutto in un mondo grafico realizzato da 120 pennarelli.

Non posso purtroppo prendermi il merito di questa bellissima creatura artistica, devo piuttosto darlo all’artista brasiliano di origini giapponesi Oscar Oiwa, non alla sua prima esperienza con un’opera immersiva del genere. L’esperienza a 360 gradi, che si può vivere all’interno della Japan House di San Paolo in Brasile fino al 3 Giugno, si chiama Drawing in Ephemeral e non c’è titolo più azzeccato: la parete bianca si è trasformata in due settimane grazie alle abilità artistiche di Oiwa e dei suoi 5 assistenti in una foresta, sentieri, un cielo pieno di turbinii in un semplice gioco di bianco e nero, di dettagli, di creatività.

Chi lo avrebbe mai detto che per creare un mondo basta un pennarello nero e una superficie bianca?

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share