Dream Further, lo short-film di Nike che celebra il calcio femminile

avatar
3 Giugno 2019

A pochi giorni dall’inizio della Women's World Cup, Nike lancia lo short film Dream Further che celebra il calcio femminile al fianco di una bambina di 10 anni e dei suoi idoli.


Con il mondiale che si avvicina, il calcio d’inizio è fissato per venerdì 7 giugno alle 21:00 con la partita tra Francia e Corea del Sud, emozioni e aspettative diventano sempre più alte.
Il calcio femminile sta, finalmente, attirando l’attenzione che si merita registrando grande audience, ma soprattutto, senso di appartenenza.

In questo panorama di eccitazione, a giocare un ruolo fondamentale è sempre Nike che ieri ha lanciato un nuovo short-film carico di adrenalina.
La protagonista di Dream Further, questo il nome della campagna, è la piccola Makena Cook che dal tunnel si trova catapultata, in compagnia di giocatrici come l’olandese Lieke Martens, in mezzo al campo.
Al suono di un “you are not done” da semplice mascotte si trasforma nell’ombra dei suoi idoli, dal prato fino agli spogliatoi, dagli shooting per presentare le maglie fino a dentro la playstation guidata dalle sapienti mani di Neymar Jr., dall’arrivo in aereo al fianco della calciatrice cinese Wang Shuang in forza al PSG fino all’area tecnica del Barcellona mano nella mano con l’ex calciatrice inglese Alex Scott, questa volta nelle vesti dell’allenatrice di giocatori come Philippe Coutinho e Gerard Pique.

5 minuti di emozioni vissuti al fianco di una bambina di 10 anni che sogna i palcoscenici già calcati dalle sue star preferite, perché il calcio è inclusione e i sogni, sono sogni.

Don’t change your dream. Change the world.

P.s.
Le nostre Azzurre esordiranno domenica 9 giugno alle 13:00 contro l’Australia, se non sai dove guardare le partite non perderti l’appuntamento del Calcetto Eleganza e del Calcetto Eleganza Ladies all’Ostello Bello di Milano.
Qui trovate tutto il calendario e le info per partecipare.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share