Photography Harlem. Just Harlem. Only Harlem.
Photographyreportage

Harlem. Just Harlem. Only Harlem.

Anna Frattini

Sole Harlem è un progetto fotografico di Louise Amelie – scattato fra il 2017 e il 2018 – che parla di uno dei quartieri più iconici della Grande Mela. Nel testo critico a cura di Philip Malzahn si parla di storia, ma soprattutto di un percorso ben definito nell’esperienza di chi abita questa zona. Negli scatti di Amelie ritroviamo un’atmosfera contestualizzata storicamente, la quotidianità che nel suo immobilismo assume una forza comunicativa potentissima e la miriade di storie, impossibili da raccontare tutte insieme.

Un anno ad Harlem con Louise Amelie

Questo progetto nasce da un yearlong walk – come scritto nel testo critico – della fotografa. Fra il 2017 e il 2018 si è buttata a capofitto nelle storie di Harlem, in incontri anche fortuiti e negli in-between spaces che la fotografa ha scoperto nel corso del tempo passato alla scoperta di questo quartiere, ora sempre più cool ed esageratamente overpriced rispetto al suo passato. Un passato fatto di diritti civili, proteste e rivolte contro l’egemonia

harlem louise amelie

Philip Malzahn – riguardo a Sole Harlem – parla di un vero e proprio schianto da parte di un visitatore disorientato. Ci si ritrova nel bel mezzo di un quartiere con una reputazione ben precisa che sembra non corrispondere a una conoscenza vera e propria di questo luogo. Quello che rappresenta oggi Harlem, a partire dalle immagini scattate da Amelie, è un luogo che si è fatto forza di una lunga e tumultuosa storia – piena di contraddizioni – che ora sembra esser stata messa da parte in favore di una gentrificazione aggressiva e contraddittoria. 

harlem louise amelie

Photographyreportage
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su