Creators – Le residenze futuristiche e le installazioni immersive di Cyril Lancelin

Creators – Le residenze futuristiche e le installazioni immersive di Cyril Lancelin

Claire Lescot · 3 anni fa · Design

Giganti nodi di gomma rosa dove le linee sembrano non toccarsi mai, vertiginose piramidi di palloncini, sfere composte da donuts e residenze futuristiche.

Per tutto questo c’è bisogno di una fervida fantasia ed audacia, qualità che l’architetto/artista Cyril Lancelin (fondatore dello studio ‘Town And Concrete’) ha chiaramente in abbondanza. La sua mente visionaria e creativa non ha confini, come non hanno confini i suoi spazi domestici privi di corridoi nei quali non si comprende il limite tra interno ed esterno.

Cerchi, triangoli e quadrati: forme elementari che acquistano volume e si moltiplicano. Una ripetitività che ritroviamo anche nelle installazioni, nelle quali ci si sente immersi, a livello visivo e tattile, in una geometria armoniosa dalla quale si viene piacevolmente disorientati.

Abbiamo parlato con Cyril prima dell’inaugurazione della sua ultima mostra: ‘’Sphere’’, aperta fino al 29 di aprile presso la galleria MR80 di Parigi

La progettazione parametrica per noi è: ‘’La ricerca della bellezza che c’è nella giusta proporzione’’. Perché l’hai scelta per i tuoi edifici e le tue installazioni?
Quando progetti un edificio o un’installazione la cosa importante, al pari dell’avere un’idea originale, è la ricerca della giusta scala. Il solo modo per trovarla è fare delle prove. Con la progettazione parametrica posso fare 50 tentativi quando prima potevo farne al massimo 5 . Tu decidi le regole e poi cambi la scala, la forma ed i parametri. In questo modo posso progettare cose che prima potevo avere solo nella mia testa.

Stessa scelta progettuale per la tua casa di Lione?
Si, l’ho progettata in modo che fosse aperta sul giardino, mantenendo alcuni muri e trovando il giusto equilibrio tra interno ed esterno. Ho voluto che da ogni spazio si potesse vedere la stanza accanto ed ho cercato di rendere la struttura il più semplice possibile.

Oltre ad essere architetto sei anche un’artista. Qual è stata la motivazione che ti ha fatto iniziare con l’arte?
L’arte ti permette di sperimentare idee con più libertà rispetto alla costruzione architettonica, nella quale si è più vincolati dal costo dettato dal cliente. Nell’arte non è necessario avere un cliente e puoi proporre idee senza restrizioni. Immagino installazioni o “immagini” di installazioni senza vincoli. L’installazione può rimanere nello stadio dell’immagine o essere realizzata, l’idea in questo modo è viva. Ho iniziato facendo molte ricerche e pubblicando alcuni progetti prima che venissero costruiti per ottenere un pre-feedback. In questo modo si ha meno pressione ed anche il tempo di fare degli aggiustamenti. La fortuna è che molti dei miei lavori, dopo la pubblicazione, hanno preso vita.

Quale filosofia c’è dietro le tue installazioni immersive?
Cerco un’esperienza spaziale. La transizione da uno spazio all’altro dev’essere come una scoperta. Il visitatore si interrogherà sui suoi movimenti all’interno dell’installazione.

Da cosa sei stato influenzato ultimamente?
Mi piacciono i classici. Ultimamente sono stato a Marfa in Texas per visitare la Donald Judd Foundation, è stata veramente una grande esperienza. Navigo su molti siti web, leggo molte riviste per avere influenze da campi differenti e scoprire nuovi artisti.

Ci sono tendenze che segui?
Mi guardo intorno a 360° ma in particolare amo le installazioni immersive.

Creators – Le residenze futuristiche e le installazioni immersive di Cyril Lancelin
Design
Creators – Le residenze futuristiche e le installazioni immersive di Cyril Lancelin
Creators – Le residenze futuristiche e le installazioni immersive di Cyril Lancelin
1 · 18
2 · 18
3 · 18
4 · 18
5 · 18
6 · 18
7 · 18
8 · 18
9 · 18
10 · 18
11 · 18
12 · 18
13 · 18
14 · 18
15 · 18
16 · 18
17 · 18
18 · 18
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 4 giorni fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle. 
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @ariannaburattaph, @laurapasini3, @danielematteagi, @_slightlyoutoffocus_, @giorgia_congia, @__beauty_hunter__, @arianna_angelini, @francescaersilia1, @misterdrinkwine, @marina_bocchetti.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

View this post on Instagram

@giadaaapaaan 🌸 @_cassiopea__

A post shared by Arianna Buratta (@ariannaburattaph) on

View this post on Instagram

Kissed

A post shared by Beatrice Santangelo (@___beauty_hunter___) on

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm

Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm

Buddy · 1 giorno fa · Photography

Thatch Rchkm è un fotografo francese con base a Parigi, conosciuto su Instagram come thatch.rchkm.

Nei suoi scatti la luce ricopre sempre un ruolo fondamentale, che siano i neon delle insegne e le illuminazioni metropolitane, il calore intimo del bagliore di una camera da letto, o i chiarori serali di un cielo terso.

La luce accarezza lievemente i volti e le figure o li invade con violenza. Thatch sembra saperla usare alla perfezione: la usa per raccontare piccoli scorci di storie o descrivere i suoi soggetti, o la trasforma drammaticamente per creare un ambiente sempre diverso, crudo, surreale, poetico.

Seguitelo.

Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm | Collater.al

Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm
Photography
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm
Luci e ombre negli scatti di Thatch Rchkm
1 · 14
2 · 14
3 · 14
4 · 14
5 · 14
6 · 14
7 · 14
8 · 14
9 · 14
10 · 14
11 · 14
12 · 14
13 · 14
14 · 14
Works of Imagination: la Square Print Sale di Magnum Photos in collaborazione con Aperture

Works of Imagination: la Square Print Sale di Magnum Photos in collaborazione con Aperture

Giulia Guido · 23 ore fa · Photography

Magnum Photos si unisce ancora una volta ad Aperture Foundation per Works of Imagination, l’ultima Square Print Sale dei quest’anno. 
A partire dalle ore 9.00 Eastern Time (15.00 italiane) del 19 ottobre fino alle ore 16.00 Eastern Time (24.00 italiane) di domenica 25 ottobre, oltre 100 stampe realizzate da Magnum Photos e dai fotografi di Aperture saranno acquistabili alla cifra di 100 dollari l’una. 

In chiusura di un anno senza precedenti e che ci ha messo duramente alla prova, Magnum ci propone una raccolta di scatti uniti dal tema Works of Imagination, invitandoci a continuare ad immaginare un futuro diverso. 

Da Elliot Erwitt a Steve McCurry, da David Seymour a David Benjamin Sherry, i loro lavori catturano momenti della realtà differenti. Alcuni ci mostrano immagini di conflitti armati, altri di manifestazioni, alcuni ci portano a scoprire riti religiosi, per non parlare di chi ha fissato su pellicola i volti di coloro che hanno cambiato e influenzato la nostra storia, da predicatori come Martin Luther King a personaggi famosi come Bob Dylan o i Beatles. Tutti i loro lavori, seppur differenti nello stile e nei soggetti, ci ispirano e ci permettono di immaginare, si sognare un futuro differente. 

© Robert Capa / Magnum Photos

Le Magnum Square Print sono stampate su carta d’archivio 6×6” (15,24×15,24 cm) con l’immagine che misura 5,5” (14 cm) sul lato lungo e accompagnate dalla firma o dal marchio della proprietà.

La Square Print Sale Works of Imagination di Magnum in collaborazione con Aperture si terrà da lunedì 19 ottobre, ore 9AM EST, fino a domenica 25 ottobre, ore 6PM EST sul Magnum Photo Shop.  

Scopri qui sotto alcune delle fotografie in vendita. 

© Bruno Barbey / Magnum Photos
© Richard Misrach / Aperture
© Leonard Freed / Magnum Photos
© Steve McCurry / Magnum Photos

© David Hurn / Magnum Photos 
© David Seymour / Magnum Photos
© Moises Saman / Magnum Photos
© Sim Chi Yin / Magnum Photos
© Harry Gruyaert / Magnum Photos
Works of Imagination: la Square Print Sale di Magnum Photos in collaborazione con Aperture
Photography
Works of Imagination: la Square Print Sale di Magnum Photos in collaborazione con Aperture
Works of Imagination: la Square Print Sale di Magnum Photos in collaborazione con Aperture
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
La bellezza senza confini negli scatti di Carolina Amoretti

La bellezza senza confini negli scatti di Carolina Amoretti

Giulia Guido · 6 giorni fa · Photography

Classe 1988, Carolina Amoretti è nata in Liguria e oggi vive e lavora a Milano dove si è imposta non solo come fotografa, ma anche come designer. 
Fin da adolescente, Carolina Amoretti sviluppa una forte passione per la fotografia, nel 2010 questo interesse la porta a entrare nel programma Fabrica Creative Labs, il progetto finanziato da Benetton che permette a giovani creativi di sviluppare e sperimentare con il proprio mezzo artistico, in questo caso la fotografia. 
Non molto tempo dopo, Carolina comincia a collaborare con diversi magazine e vede i suoi lavori esposti in Triennale. 

Parallelamente alla fotografia, però, nasce un’altra passione che trova la sua dimensione in un brand nuovo e quasi futuristico che propone body sexy e sensuali, Fantabody

Così, le giornate di Carolina sono divise tra shooting fotografici, soprattutto per brand giovani e giovanili come Sunnei e diverse testate, da i-D a Vogue, e la cura dell’immagine del suo brand. 
Infatti, gli scatti e le campagne di Fantabody sono curati dalla stessa Carolina che riesce a presentare i suoi fantastici body attraverso immagini pulite e d’impatto in cui a risaltare è sempre la bellezza femminile in tutte le sue forme e sfaccettature. 

Qui sotto trovi alcuni dei suoi scatti, ma per non perderti i suoi prossimi lavori segui Carolina Amoretti su Instagram

La bellezza senza confini negli scatti di Carolina Amoretti
Photography
La bellezza senza confini negli scatti di Carolina Amoretti
La bellezza senza confini negli scatti di Carolina Amoretti
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15