Isolation, Fabian Knecht trasforma la natura in galleria d’arte

avatar
26 Settembre 2019

Con l’installazione Isolation, l’artista tedesco Fabian Knecht racchiude il paesaggio, trasformandolo in un’opera d’arte.

Classe 1980, Fabian Knecht è un artista contemporaneo nato a Magdeburgo, in Germania, che con le sue opere esce dal contesto espositivo, ribaltando i ruoli di galleria d’arte e opera. L’ultimo suo lavoro si chiama Isolation e si tratta di un’installazione immersiva situata nel mezzo dei una foresta vicino alla cittadina tedesca di Buckow. 

Fabian Knecht ha letteralmente isolato un pezzo di terreno sotto un tendone bianco e creando un percorso che segue la natura. In questo modo, è riuscito a racchiudere e, appunto, isolare ciò che i visitatori vedono già attorno a loro arrivando all’installazione, ovvero il paesaggio, dandogli un nuovo significato. 

Al contrario di molti artisti che cercano di portare o ricreare la natura dentro a museo, Fabian costruisce una galleria d’arte ad hoc per incorniciare il paesaggio. 

Percorrendo Isolation dall’inizio alla fine si prende consapevolezza del fatto che a volte non siamo capaci di captare lo splendore che ci circonda così com’è. 

È come raccogliere un fiore per goderne il fascino, ma non essere in grado di vedere la bellezza di un campo fiorito. 

fabian knecht isolation | Collater.al
fabian knecht isolation | Collater.al
fabian knecht isolation | Collater.al
fabian knecht isolation | Collater.al
fabian knecht isolation | Collater.al
fabian knecht isolation | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share