Art L’immaginario luminoso di Jason Ting
Artartlight art

L’immaginario luminoso di Jason Ting

-
Anna Frattini
Jason Ting light art

Scopriamo chi è Jason Ting, l’artista digitale dietro a Spark Studies, una serie di opere che usano il movimento e la luce come strumento di narrazione. Le sue installazioni spaziano da intricati motivi luminosi che danzano lungo le pareti a esperienze più immersive su larga scala. Attraverso le sue opere l’artista sfrutta il potere della luminosità per mettere lo spettatore davanti a un’esperienza che va oltre i confini dell’arte tradizionale.

Quello che contraddistingue le opere di Jason Ting è proprio la sua tecnica che prevede la collocazione strategica delle fonti luminose proiettando ombre intricate per aggiungere profondità e dimensione alle sue installazioni. Luci e ombre si intrecciano in completa armonia grazie all’attenzione di Ting per ogni piccolo particolare, invitando lo spettatore a scoprire ogni sfumatura delle sue opere.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Jason Ting (@jzlabs)

Le opere di Ting si ispirano alla natura, evocando la sensazione di trovarsi in una dimensione fatta di immagini caleidoscopiche e colori prismatici. Jason Ting è in grado di creare esperienze immersive che trasportano lo spettatore in un vero e proprio mondo di luce spingendo i limiti della light art e le sue installazioni fanno da testimoni per il futuro dell’arte come mezzo artistico in continua trasformazione.

Le opere di Ting non si limitano alla dimensione dell’estetica visiva ma ci fanno riflettere sul nostro rapporto con la luce, lo spazio e il mondo circostante sfidando le percezioni e offrendo nuove prospettive. L’artista invita lo spettatore a interagire con le sue opere non solo in modo superficiale ma anche a un livello più profondo.
Scopri altre opere di Jason Ting sul suo profilo Instagram.

Artartlight art
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su