Photography Justin Tay torna dai nonni
Photographydocumentary photography

Justin Tay torna dai nonni

-
Collater.al Contributors
Justin Tay | Collater.al

«Attraverso lo sguardo stanco della forzata vita adulta, cerco di recuperare ciò che resta di un passato che sta scomparendo», così il fotografo Justin Tay spiega il suo progetto fotografico Let Me Hold You Before You Go. L’origine di questo progetto è piuttosto drammatica. Tutto inizia quando Tay perde il padre e, sconvolto dal dolore, cerca rifugio nel passato, precisamente nelle Mauritius, terra di origine della madre, dove ancora vivono i suoi nonni. Lì, in quella casa e in quel luogo, risiedono tutti i suoi ricordi infantili. «Da bambino, tornavo in questo luogo anno dopo anno, coltivando forti legami emotivi e ricordi indimenticabili», racconta Justin che tornato qui da adulto documenta la vita dei suoi nonni, immersi nella dolcezza della quotidianità.

Justin Tay | Collater.al

Il progetto Let Me Hold You Before You Go, esposto l’anno scorso all’Exposure+ Photo Festival, è un’attenta esplorazione dei ricordi d’infanzia e del concetto di casa come rifugio. Justin Tay compie un vero e proprio viaggio emotivo dal quale risultano fotografie permeate da una calma nostalgia, colme di scene e oggetti familiari che evocano un senso di conforto e introspezione. Il suo lavoro funge da memoria visiva, un mezzo per recuperare frammenti del passato prima che svaniscano nell’oblio, la stessa sensazione suggerita già dal titolo, che suona come un’implorazione – Lascia che ti abbracci prima che tu te ne vada.

Justin Tay | Collater.al

Al centro di tutto risiede una forte riflessione sull’accettazione dell’impermanenza della vita. Le immagini di Justin Tay, così dolci e fragili allo stesso tempo, suggeriscono al pubblico una riconnessione con i propri ricordi, invitandolo a cercare conforto nella bellezza del momento presente, effimero e sfuggente.

Justin Tay | Collater.al
Justin Tay | Collater.al
Justin Tay | Collater.al

Courtesy Justin Tay

Photographydocumentary photography
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su