Lara Bacchiega – Sleeping Towns

avatar
6 Maggio 2015

Giovane fotografa che immortala la desolazione di Bibione, famosa località balneare veneta.

Come dottor Jekyll e Mister Hyde, Bibione, una delle più famose località balneari venete, ha due anime.

1_500

L’estate è un tripudio di volti internazionali, voci, spiagge piene, ombrelloni colorati, famiglie, locali e alberghi sempre vivi. Poi arriva l’autunno e infine l’inverno, esattamente come nelle favole ad un certo punto arriva il cattivo che rovina tutto. Tutto si spegne, si svuota, diventa quasi disumano, passatemi il termine.

E’ partita da qui Lara Bacchiega, giovane fotografa veneta, per il suo progetto fotografico, Sleeping Towns. E’ partita principalmente dalla definizione che l’antropologo francese Marc Augè dà di nonluogo. Poi lo ha applicato al paesaggio balneare veneto di Bibione, la località di passaggio per eccellenza, ne ha fotografato il suo dormire, il suo attendere, il suo conservarsi per una nuova bella stagione. È il letargo di una città che sembra popolata di fantasmi, di ricordi, di attimi andati, di una città che viene dimenticata e poi ritrovata, perchè è quella la sua funzione, amata e buttata via, ciclicamente. Sembra un’amante ferita che aspetta speranzosa nel letto ancora sfatto il ritorno del suo amato.

3_500
5_500
8_500
14_500
16_500
17_500
21_500
22_500
23_500
26_500
27_500
28_500
35_500
37_500
44_500
50_500
52_500
54_500
56_500
58_500

Lara Bacchiega

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share