Style Léa Ceheivi racconta una sorellanza intima per Carhartt WIP
Styless24

Léa Ceheivi racconta una sorellanza intima per Carhartt WIP

-
Anna Frattini

Léa Ceheivi ha scattato la collezione donna di Carhartt WIP S/S24 nella periferia di Parigi. Il risultato è un racconto estivo che ritrae momenti ordinari e quotidiani accompagnato da tonalità calde e sature. Suggestioni facilmente reperibili in un ambiente familiare che in questa campagna rispecchia i look delle due modelle. Da qui, la connessione istantanea al tema della sorellanza, «avevo un’idea di ciò che volevo come donna. E Brianna [Toomer] ha questi tratti forti, questa forza e freddezza che associo davvero a Carhartt WIP» racconta Ceheivi.

Il Womenswear di Carhartt WIP – per la SS24 – di concentra quindi su tonalità calde, con felpe e pantaloni in morbido jersey abbinati a denim dalla vestibilità ampia insieme a boxer leggeri per un mix funzionale e comodo. La familiarità di questa sisterhood è palpabile non solo negli ambienti di casa ma anche nella scelta dei look illuminati da luci soffuse che avvolgono un’intimità profusa per tutta la campagna, un’intimità che comunica – a tratti – anche noia.

«È strano che ci sia questa sensazione di noia», continua Ceheivi. «Perché è la mentalità che avevo all’epoca. Volevo qualcosa di caldo, calmo, pacifico, avvolgente e connesso». Dopo aver girato il video musicale di Generator dei Justice, Ceheivi dice anche di aver «sentito il bisogno di tornare indietro, di sentirsi più radicata» alla famiglia e agli amici. Il seme di una campagna genuinamente avvolgente e familiare.

Styless24
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su