Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene

avatar
9 Settembre 2019

Vieni a farti un giro nella galassia delle illustrazioni di Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene: inizia il tuo viaggio adesso nostra gallery!

Immanuel Kant concluse la Critica della ragion pratica con una frase che poi è diventata celebre, purtroppo, anche grazie ai Baci Perugina:

Due cose riempiono l’animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto piú spesso e piú a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me”.

Possiamo descrivere il lavoro di Leabidu la traduzione visiva fresca, disimpegnata e pop della citazione di Kant, perché proprio guardando le immagini dell’artista ci si rende conto che la fusione tra il nostro mondo interiore e l’immensità dell’universo è possibile. L’arte riesce a compiere magie incredibili, supera i limiti della ragione e rende reale ciò che sarebbe impossibile.

Le donne singolari di Leabidu sono personaggi apparentemente algidi, con la pelle blu, che ricordano molto Meeme, l’aliena che troviamo al fianco di Capitan Harlock.

La dimensione del sogno viene accentuata dal richiamo di atmosfere romantiche, introspettive ed eteree. Se ancora non segui quest’artista, è proprio arrivato il momento di farlo, qui trovi il suo profilo Instagram.

Non perderti la nostra gallery.

Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al
Leabidu, tra cieli stellati e donne aliene | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share