Style Alla Milano Design Week ci sono anche i jeans di Levi’s
Styleexhibition

Alla Milano Design Week ci sono anche i jeans di Levi’s

Anna Frattini

La storia del jeans è una storia – a tratti oscura – che affascina tantissimi appassionati di moda. Solo sei mesi fa siamo stati anche a Genova, invitati da Tela Genova e Regenesi, per un vero e proprio evento che ruotava intorno alle radici del denim. Oggi la storia dei jeans la raccontiamo attraverso il punto di vista di Levi’s – il marchio di jeans per eccellenza, quello più iconico – che in occasione della Milano Design Week ha deciso di prendere parte alla settimana più frenetica di tutto l’anno con una mostra nello Spazio delle Culture del MUDEC. Dal titolo Icons, Innovations & Firsts e curata dalla Levi’s Historian Tracey Panek, l’esposizione è un percorso ben definito dentro al patrimonio del marchio americano. Curata dalla Levi’s Historian Tracey Panek, si tratta di un percorso ben definito dentro al patrimonio del marchio americano.

courtesy Andrés Juan Suarez

La mostra tocca vari punto della storia di Levi’s. Ci sono i capi indossati da Steve Jobs e la Menlo Cossack Albert Einstein – un accostamento sicuramente curioso – fino ai jeans realizzati con la Warhol Factory, tutti parte della categoria Icons. Nella sezione Innovations troviamo invece il lato futuristico di Levi’s, dove i pezzi forte sono la Google Jacquard Trucker insieme all’Engineered Jean. Per finire, si parte dal principio con Firsts, la sezione dove ritroviamo i primi capi conservati nell’archivio Levi’s: il primo jeans 9Rivet risalente al 1873 o al 1984, il Lot 201 e il più antico paio da donna, il Lot 401 Viola.

Insomma, quella di Icons, Innovations & Firsts è un modo di raccontare la storia di Levi’s informativo e poco costruito, che si basa sull’heritage ricchissima del brand che continua a influenzare il mondo del jeans.

Styleexhibition
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su