Loose Leaf Studio, l’installazione botanica in una ex stazione di servizio

avatar
15 Luglio 2019

È del Loose Leaf Studio il progetto botanico, con base in una ex stazione di servizio, atto ad indagare il rapporto tra uomo e natura.

Wona Bae e Charlie Lawler del Loose Leaf Studio hanno creato una struttura, chiamata “Fossil”, fatta da centinaia di foglie giganti, per “adornare” una ex stazione di servizio a Melbourne.
L’installazione è stata fotografata da Sean Fennessy e indaga sul ruolo della natura e l’interazione che ha con il mondo artificiale.

Questo progetto impiega materiali naturali e infatti vuole celebrare il rapporto tra uomo e natura. Le foglie avvolgono la struttura abbandonata esattamente dove prima sorgevano le pompe, “Fossil” intende rispondere al contesto storico ma anche allo stato attuale del sito. L’intenzione è quella di permettere alla foglie di infestare il luogo, prendendo il posto e consumando la struttura artificiale. Per gli artisti la natura è molto importante e vogliono offrire uno scorcio di un ambiente urbano occupato dalla vegetazione. Vogliono facilitare la riconnessione con i sistemi naturali, sperando che questo legame possa essere preservato e rispettato.

Testo di Elisa Scotti

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share