Design La mostra di design MAKERS 2 torna da CASELLI 11-12 di Milano 
Designdesignexhibition

La mostra di design MAKERS 2 torna da CASELLI 11-12 di Milano 

-
Giorgia Massari
caselli 11-12 makers | Collater.al

Con il suo secondo episodio, MAKERS torna negli storici spazi di CASELLI 11-12 a Milano. CASELLI 11-12 è una galleria specializzata in design contemporaneo, con un occhio di riguardo per gli studenti nazionali e internazionali, promuovendo oltre alle pratiche consolidate anche quelle emergenti. Fino a fine giugno 2023, ospita MAKERS un progetto che si occupa di promuovere una serie di mostre incentrate sul design contemporaneo.

caselli 11-12 makers | Collater.al
© Ph. Agnese Bedini

Ancora una volta, ci troviamo di fronte ad un incontro tra scultura e arredamento, il cosiddetto collectible design, di cui abbiamo già parlato in un articolo precedente.
39 designer, architetti e artisti internazionali si trovano ad esplorare il concetto di creazione, ricercando in particolare una connessione tra il materiale, in questo caso storico e innovativo, e la forma. I materiali utilizzati dai designer presenti sono infatti la ceramica, la pietra, il vetro e il metallo, accostati a tecniche ibride come le uova, la carta, il cemento e la cera. In questo senso è evidente la precarietà di questi oggetti, che sfiorano la fragilità e introducono il concetto di temporaneo, a cui piano piano dobbiamo abituarci. In alcuni casi, i designer sfruttano il materiale per sfidare la percezione dei visitatori che vengono letteralmente ingannati dall’aspetto di questi oggetti. Ciò che sembra morbido è in realtà duro e viceversa. 

Tra i diversi nomi internazionali, segnaliamo le opere degli artisti Maria Bang Espersen, Henry Baumann e Illya Goldman Gubin, che ci hanno particolarmente colpito per la scelta dei materiali e l’approccio innovativo alla forma. 

#1 Maria Bang Espersen 

Maria Bang Espersen è una designer danese che vive e lavora in Svezia. In questa occasione presenta la sua serie Soft Series che oscilla tra scultura e arredo. Ad un primo sguardo, le forme dinamiche e sinuose appaiono morbide e vellutate, come se si trattasse di ciocche di capelli arrotolati. In realtà, Maria realizza queste sculture in vetro, con un nuovo approccio al materiale, definito dalla designer “vetro caldo allungato e piegato”.

#2 Henry Baumann

Henry Baumann è un artista che vive a Berlino, specializzato nell’utilizzo di materiali considerati senza valore, ma che trasforma in qualcosa di straordinario. Baumann smonta questi oggetti, come le scatole di fragole, per dargli una nuova vita. Il materiale e la forma iniziale vengono rispettati, sfruttando le loro qualità intrinseche. Per Baumann il rifiuto è una questione di riutilizzo.

#3 Illya Goldman Gubin

Illya Goldman Gubin è un artista berlinese, fondatore dell’azienda IGG Atelier. Goldman Gubin realizza opere che indagano sul significato più profondo dell’esistenza. Le sue opere ricercano un rapporto tra materiali, spazio, tempo e paradigmi. In questo caso l’artista presenta il lavoro Paper Side Table realizzato in carta bianca rivestita in resina. Le opere appaiono come carta frantumata, instabili e precarie ma sono in realtà stabili e dure grazie alla resina e alla fibra in vetro. La carta provoca una scossa cognitiva nello spettatore, che viene riportato all’infanzia grazie ad un elemento che è fortemente familiare. 

Designdesignexhibition
Scritto da Giorgia Massari
x
Ascolta su