Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin

Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin

Claudia Fuggetti · 8 mesi fa · Art

Marcos Chin è un pluripremiato illustratore che ha lavorato con nomi come, Rolling Stone, The New Yorker, GQ, Sports Illustrated e The New York Times. Marcos ha tenuto conferenze e workshop negli Stati Uniti e all’estero e, attualmente vive a New York, dove insegna illustrazione alla School of Visual Arts.

Colori, forme eccentriche ed eleganza, sono solo alcuni degli elementi cardine dello stile di Marcos, che fonde le sue origini orientali con una cultura di tipo occidentale. Più volte l’illustratore ha affermato di disegnare in base al suo stato d’animo, definendo l’espressione artistica come “la vera e propria estensione esteriore dell’Io”.

All’interno del suo sito, troverai altri lavori tra i quali spiccano i nomi di brand e case di produzione come HBO e Michael Kors. 

Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin | Collater.al
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin
Art
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin
Le eccentriche illustrazioni di Marcos Chin
1 · 17
2 · 17
3 · 17
4 · 17
5 · 17
6 · 17
7 · 17
8 · 17
9 · 17
10 · 17
11 · 17
12 · 17
13 · 17
14 · 17
15 · 17
16 · 17
17 · 17
Apple at Work – The Underdogs, lavorare è più semplice se usi Apple

Apple at Work – The Underdogs, lavorare è più semplice se usi Apple

Giulia Guido · 8 mesi fa · Art

Che voi lavoriate in una piccola o grande azienda, che siate i capi o gli ultimi arrivati, i dispositivi Apple vi faciliteranno la vita. Nel nuovo spot dell’azienda americana, Apple at Work – The Underdogs, un team di quattro dipendenti si ritrova a dover presentare in soli due giorni un progetto al loro capo. La missione sembra quasi impossibile, ma in loro aiuto ci sono tutti i dispositivi e i servizi che Apple ha da offrire, dall’iPad Pro all’iPhone, da AirDrop a Siri, e molto altro ancora. 

Oltre a vedere come viene utilizzata la tecnologia è divertente seguire l’evoluzione della loro idea, da teoria a pratica. Infatti, il team sta lavorando alla progettazione e realizzazione di un cartone per la pizza rotondo. Stesso cartone che viene realmente utilizzato all’interno della caffetteria del Caffé Macs per i dipendenti Apple a Cupertino. 

“I prodotti Apple aiutano i dipendenti a lavorare in modo più semplice e produttivo, a risolvere i problemi in modo creativo e a collaborare con uno scopo comune. E sono tutti progettati per lavorare insieme in modo ottimale. Quando le persone hanno il potere di lavorare come vogliono, con gli strumenti che amano, possono fare del loro meglio e cambiare il futuro della loro attività.”

apple at work the underdogs | Collater.al
apple at work the underdogs | Collater.al
apple at work the underdogs | Collater.al
apple at work the underdogs | Collater.al
Apple at Work – The Underdogs, lavorare è più semplice se usi Apple
Art
Apple at Work – The Underdogs, lavorare è più semplice se usi Apple
Apple at Work – The Underdogs, lavorare è più semplice se usi Apple
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4
L’iperrealismo poetico di Darian Mederos

L’iperrealismo poetico di Darian Mederos

Claudia Fuggetti · 8 mesi fa · Art

Nato a Cuba nel 1992, Darian Mederos ha iniziato a dipingere ritratti sin dagli esordi, diventando famosissimo per via del suo stile iperrealistico e ricco di dettagli. Guardare attraverso qualcosa è uno dei tanti feticci che ogni artista ha, servirsi di un ostacolo rende la visione più intrigante e meno scontata: ecco perché Darian ha realizzato una serie di lavori che utilizzano l’espediente dei fogli di pluriball

Il contrasto tra il dettagliato iperrealismo e l’approssimazione visiva dello “sfocato” che si nasconde sotto le bolle di plastica, rendono i lavori di Darian unici nel loro genere e ci pongono davanti a diverse domande tra cui:

Cosa significa guardare attraverso?

Darian ci insegna a cogliere la vera essenza delle cose, senza che si manifestino dichiaratamente davanti a noi.

L'iperrealismo poetico di Darian Mederos | Collater.al
L'iperrealismo poetico di Darian Mederos | Collater.al
L’iperrealismo poetico di Darian Mederos
Art
L’iperrealismo poetico di Darian Mederos
L’iperrealismo poetico di Darian Mederos
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
È uscito il trailer di Joker, interpretato da Joaquin Phoenix

È uscito il trailer di Joker, interpretato da Joaquin Phoenix

Claudia Fuggetti · 8 mesi fa · Art

Ci siamo, Joker è tornato e a vestire i suoi panni sarà l’attore Joaquin Phoenix. Il diabolico clown del crimine verrà rappresentato in chiave molto dark, da quello che i rumors relativi al CinemaCon di Las Vegas hanno lasciato trapelare.

Una delle scene cardine del trailer è quella in cui il personaggio di Phoenix parla con il suo psicoterapeuta esordendo così: “mia madre mi dice sempre di sorridere e avere un’espressione allegra”. Questo ci fa capire la chiave di lettura del film, che è incentrato sulla psicologia del personaggio: questo Joker è diverso da tutti gli altri.

C’è da dire che non sarà facile reggere il confronto con interpretazioni magistrali come quelle portate sul grande schermo da Jack Nicholson, Heath Ledger e Jared Leto, ma il film si preannuncia comunque un grande successo.

Non perdere il trailer qui sotto:

È uscito il trailer di Joker, intreprato da Joaquin Phoenix | Collater.al
È uscito il trailer di Joker, intreprato da Joaquin Phoenix | Collater.al
È uscito il trailer di Joker, intreprato da Joaquin Phoenix | Collater.al
È uscito il trailer di Joker, interpretato da Joaquin Phoenix
Art
È uscito il trailer di Joker, interpretato da Joaquin Phoenix
È uscito il trailer di Joker, interpretato da Joaquin Phoenix
1 · 3
2 · 3
3 · 3
Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio

Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio

Claudia Fuggetti · 8 mesi fa · Art

È stata diffusa da poco la sinossi del live-action movie dedicato al manga Akira. Il film, prodotto da Leonardo DiCaprio e diretto dal regista Taika Waititi, è basato sulla serie manga scritta e illustrata da Katsuhiro Otama, ambientata in una Tokyo post-apocalittica del 2060.

Il live-action movie prodotto da Leonardo DiCaprio vede la storia spostarsi dall’Oriente verso una Nuova Manhattan ricostruita, dove il capo di una gang di motociclisti salva il suo amico da un esperimento medico.

Ecco la sinossi che è trapelata da Production Weekly:

“Quando la telecinesi di un giovane uomo viene scoperta dai militari, viene preso per essere trasformato in una super arma e suo fratello deve correre per salvarlo prima che Manhattan venga distrutta dai suoi poteri. Kaneda gestisce un bar a Neo-Manhattan. La sua vita verrà sconvolta dopo che il fratello Tetsuo verrà rapito dagli agenti del Governo, guidati dal Colonnello. Kaneda si unirà perciò a Ky Reed, ed al suo gruppo clandestino che ha intenzione di rivelare al mondo ciò che è accaduto a New York trent’anni prima, quando è stata devastata. Kaneda crede che le loro teorie siano ridicole, ma quando si renderà conto di ciò di cui è capace il fratello rimarrà completamente scioccato. Ky crede che Tetsuo abbia il compito di liberare un giovane, Akira, che nel frattempo ha preso il controllo della mente di Tetsuo. Kaneda perciò si scontrerà con le truppe del Colonnello per impedire che Tetsuo liberi Akira, ma arriverà troppo tardi. Akira esce fuori dalla prigione, e Kaneda dovrà impedire che il ragazzo distrugga nuovamente Manhattan, così come ha fatto trent’anni prima”.

Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio | Collater.al
Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio
Art
Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio
Akira: la sinossi del live-action prodotto da Leonardo DiCaprio
1 · 2
2 · 2