Matrix 4: Neo e Trinity tornano a maggio 2021

Matrix 4: Neo e Trinity tornano a maggio 2021

Giulia Pacciardi · 2 mesi fa · Art

UPDATE 12 DICEMBRE
Habemus data! Warner Bros. ha annunciato, finalmente, la data d’uscita di Matrix 4: il 21 maggio 2021!
Sembra proprio che il 21 maggio 2021 sarà il giorno di Keanu Reeves, che oltre a uscire nei cinema nei panni di Neo, ritornerà nelle vesti di John Wick nel quarto capitolo della saga.

Dopo un’attesa durata poco meno di vent’anni è finalmente arrivata la conferma da Warner Bros: Matrix 4 si farà è le riprese dovrebbero iniziare entro il 2020.

A scrivere e dirigere il 4° capitolo della serie di fantascienza sarà Lana Wachowski in collaborazione con Aleksander Hemon e David Mitchell, grande assente Lilly Wachowski che non lavorerà al fianco della sorella come è stato per i primi tre episodi, usciti al cinema tra il 1999 e il 2003, e per la serie Sense8.

Il film vedrà ancora protagonisti Neo e Trinity, interpretati inevitabilmente da Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss, mentre è ancora incerto il coinvolgimento di Laurence Fishburne nei panni di Morpheus, terzo caposaldo della saga.
Al momento non sono ancora trapelate informazioni rilevanti sulla trama, l’ambientazione e il legame con le prime tre pellicole ma l’attesa dei fan è molta così come l’aspettativa.
La notizia del nuovo episodio ha infatti diviso l’opinione pubblica tra chi non avrebbe potuto aspettare oltre e chi pensa che il finale del terzo episodio non lasciasse spazio a nuovi inizi.

Mentre aspettiamo nuove informazioni vi consigliamo di cominciare a ripassare.
In America, in occasione dell’anniversario dell’uscita del primo capitolo “The Matrix”, è possibile farlo al cinema, in Italia nessun circuito ha aderito alla manifestazione ma nulla vi impedisce di farlo lo stesso.

Matrix 4: Neo e Trinity tornano a maggio 2021
Art
Matrix 4: Neo e Trinity tornano a maggio 2021
Matrix 4: Neo e Trinity tornano a maggio 2021
1 · 2
2 · 2
The Gift, lo spot natalizio di McDonald’s

The Gift, lo spot natalizio di McDonald’s

Anna Cardaci · 2 mesi fa · Art

L’agenzia creativa e pubblicitaria tedesca LEO’S THJNK TANK ha realizzato, in occasione delle feste di Natale, lo spot pubblicitario di McDonald’s: The Gift. Come ogni anno, il famoso fast food americano, presenta il suo consueto spot natalizio.

Lo scorso 3 dicembre è appunto stato pubblicato il loro ultimo spot, un cortometraggio di quasi due minuti molto commuovente e in cui viene trasmesso il messaggio che il miglior regalo di Natale è “esserci per gli altri”. Infatti, la storia raccontata all’interno di The Gift è quella di una famiglia che si sta dirigendo velocemente dal McDonald’s verso il binario dei treni e la bambina piccola, mentre sta raggiungendo con la madre e il padre il vagone, nota una signora tutta sola che suona la sua chitarra. Quando arrivano esattamente davanti alla porta della carrozza, la bambina sparisce scatenando il panico dei genitori che corrono a cercarla. Noi non vi spoilereremo il finale, perché vale la pena guardarlo.

Con The Gift, McDonald’s vuole farci ricordare che ci sono meno persone fortunate di noi per le quali la condivisione può essere un gesto davvero speciale e significativo.

The Gift, lo spot natalizio di McDonald’s
Art
The Gift, lo spot natalizio di McDonald’s
The Gift, lo spot natalizio di McDonald’s
1 · 1
Le illustrazioni sui tabù della sessualità di Shut Up Claudia

Le illustrazioni sui tabù della sessualità di Shut Up Claudia

Anna Cardaci · 2 mesi fa · Art

L’illustratrice e graphic designer portoghese Claudia, nata a Braga in Portogallo ma che vive da tempo in Italia, è molto conosciuta nel campo in quanto spicca grazie alle sue opere schiette e molto divertenti. Nota su Instagram come Shut Up Claudia, si è sempre dedicata all’illustrazione fin da quando era piccola riuscendo a trasformare questa sua passione nel suo lavoro a tempo pieno.
Per realizzare i suoi progetti prende molto spunto da altri artisti, in particolare, da Joan Cornellà e da André da Loba.
Nelle illustrazioni Claudia tratta la tematica del sesso in maniera divertente e all’apparenza molto leggera, cercando di abbattere ogni qual tipo di tabù esistente, sopratutto per il genere femminile. Grazie alle sue opere apporta una ventata di aria fresca e un punto di vista alternativo su argomenti difficili da trattare come la sessualità femminile.

La tecnica utilizzata da Claudia per le sue illustrazioni consiste nel disegnare e dipingere a mano ciò che vuole rappresentare e, in un secondo momento, si serve di Photoshop per modificarlo e migliorarlo.
La sua scelta cromatica varia, anche se la maggior parte dei disegni sono caratterizzati da una out line nera con dei dettagli colorati, utilizzati per dare un giusto peso e un determinato tipo di significato all’intero lavoro.
Shut Up Claudia definisce il suo stile un po’ come un ibrido, un incrocio tra il naïf e il soft porno e grazie alle sue abilità ha partecipato a diversi progetti collaborando anche con il Solo Show a Milano in cui ha curato la mostra partecipando con circa 25 opere. L’artista ha anche in progetto di lavorare nel mondo dell’editoria così da poter portare il suo stile di illustrazione nel mondo dei libri e delle riviste.

Le illustrazioni sui tabù della sessualità di Shut Up Claudia
Art
Le illustrazioni sui tabù della sessualità di Shut Up Claudia
Le illustrazioni sui tabù della sessualità di Shut Up Claudia
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Ladies, le illustrazioni sulle donne che raccontano il loro vero io

Ladies, le illustrazioni sulle donne che raccontano il loro vero io

Anna Cardaci · 2 mesi fa · Art

L’illustratrice coreana Abang ha realizzato una serie di disegni che rappresentano alcune donne che raccontano il loro vero io. Tutti questi lavori sono raccolti all’interno di un libro chiamato Ladies.

Ogni illustrazione incarna il desiderio dell’artista e la sua determinazione nell’essere sempre se stessa. Nel nuovo lavoro, Abang raffigura in modo fluido 15 illustrazioni disegnate a matita per catturare ciò che lei considera bellezza. Seguendo una tonalità calda, Ladies è una raccolta dei punti salienti di un più ampio corpus di donne espressive, ognuna delle quali è stata creata per evocare un determinato tipo di espressione. Ogni disegno attira lo spettatore verso lo sguardo intenso di ogni donna e ciascuna fa trapelare un piccolo scorcio di se stessa.

Abang pone il suo focus sugli occhi delle modelle in quanto in passato, ogni volta che vedeva delle illustrazioni editoriali, è sempre stata attratta dalla forza della storia nell’immagine statica.

L’artista lavora come art director per quanto riguarda i progetti personali e collabora per pubblicazioni e mostre commissionati da marchi. La sua passione per il disegno è nata quando era molto piccola e successivamente è riuscita trasformarla nella sua professione. Dopo aver lavorato come designer per una grande azienda della capitale coreana, ha poi deciso di fare ciò che ama di più e di fare dell’illustrazione un lavoro a tempo pieno. Con una forte volontà di perseguire ciò che le sta a cuore, Ladies è un’ode al fare ciò che si ama. Ciò che vuole trasmettere tramite il suo lavoro è una bellezza più vera per se stessi. Ognuno di noi deve seguire ciò ci appassiona, i propri gusti e le proprie attitudini.

Ladies, le illustrazioni sulle donne che raccontano il loro vero io
Art
Ladies, le illustrazioni sulle donne che raccontano il loro vero io
Ladies, le illustrazioni sulle donne che raccontano il loro vero io
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Le spettacolari immagini dell’Amsterdam Light Festival 2019-20

Le spettacolari immagini dell’Amsterdam Light Festival 2019-20

Claudia Fuggetti · 2 mesi fa · Art

Anche quest’anno è tornato l’Amsterdam Light Festival, dal 28 novembre 2019 al 19 gennaio 2020. Il festival, giunto all’ottava edizione, attira turisti e coinvolge la gente del posto riuscendo a ravvivare una parte dell’anno molto particolare in cui sulla città calano le tenebre per circa sedici ore al giorno. La manifestazione artistica è intelligentemente riuscita a trarre vantaggio da una condizione svantaggiosa, valorizzando Amsterdam con splendide installazioni artistiche luminose.

È possibile monitorare i propri spostamenti per la città grazie ad un’applicazione telefonica, in modo da poter orientarsi facilmente per il centro di Amsterdam. Il tour prevede venti opere luminose di artisti provenienti da tutto il mondo. Il tema della mostra di quest’anno era “DISRUPT”: gli artisti hanno prodotto delle opere che si concentrano prevalentemente sui cambiamenti climatici, la storia nazionale, la tecnologia e altro ancora.

Esplora la programmazione delle mostre sul sito web dell’Amsterdam Light Festival e non perderti la nostra gallery qui sotto con alcune delle migliori opere.

Le spettacolari immagini dell’Amsterdam Light Festival 2019-20
Art
Le spettacolari immagini dell’Amsterdam Light Festival 2019-20
Le spettacolari immagini dell’Amsterdam Light Festival 2019-20
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12