Guida ai District della MDW2019: 5VIE, Brera, Isola e Triennale

Ecco la Guida completa ai District della Milano Design Week 2019, con tutto quello che non potete perdervi e anche alcuni consigli su cosa vedere e dove mangiare.

avatar
8 Aprile 2019

Istruzioni per l’uso per l’attesissima Milano Design Week 2019. Collater.al ha realizzato per te una piccola guida area per area di Milano, da nord a sud, da est a ovest, con tutti i distretti del Fuorisalone e qualche suggerimento su dove mangiare e bere, per rendere la tua visita il più piacevole possibile.

5VIE

Con la 58esima edizione del Salone del Mobile il distretto 5Vie compie 6 anni. Nel cuore di Milano, zona Sant’Ambrogio, tra la meraviglie di queste strade troverai mostre, installazioni, esposizioni inserite in un contesto ricco di storia, di botteghe artigianali, concept stores e curiosi ateliers.

Cosa devi assolutamente vedere:

Ugo La Pietra, Genius Loci.
L’icona del design italiano porta al Fuorisalone la mostra personale Design Territoriale, Genius Loci, una mostra dedicata all’artigianalità di questo mestiere e alla progettazione intesa come azione legata alle risorse del nostro territorio: i materiali, le tradizioni, le tecniche di lavorazione storiche.
Dove e Quando: 8-14 aprile 2019, orario 10.00 – 17.00, via Cesare Correnti, 14.

Kiki Van Eijk en Joost Van Bleiswijk, Connect.
Il fantastico duo di designer olandese presentano Connect, un’installazione site-specific che diventa simbolo di denuncia della mancanza di empatia del nostro tempo.
Dove e Quando: 8-14 aprile 2019, orario 10.00 – 17.00, via Cesare Correnti, 14.

Masterly, The Dutch in Milano.
Ancora design olandese alle 5VIE. L’azienda FritsJurgens racconta la fusione tra design tradizionale e moderno in uno dei palazzi storici più caratteristici della città di Milano.
Dove e Quando: 8-14 aprile 2019, orario 11.00 – 19.00, Palazzo Francesco Turati, Via Meravigli, 7.

Anton Alvarez, L’ultima cera.
Lo scultore e designer Anton Alvarez sperimenta nuove tecniche di fusione per la lavorazione del bronzo e porta i risultati in mostra nella Chiesa di San Bernardino alle Monache.
Dove e Quando: 8-14 aprile 2019, orario 11.00 – 19.30, Chiesa di San Bernardino alle Monache, Via Lanzone, 13.

ALLA CARTA.
Alla Carta Studio e Alla Carta magazine aprono nel distretto delle 5VIE un vero e proprio show-room che ospita inaugurazioni, eventi, incontri – non solo legati al proprio immaginario, ma a tutti gli aspetti che lo circondano – e punto vendita dei progetti speciali Alla Carta Collections, oltre che del magazine.
Dove e Quando: 10-14 aprile 2019, orario 11.00 – 19.30, Alla Carta Studio&Shop, Via Nerino, 8.

Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week 5VIE | Collater.al
Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week 5VIE | Collater.al

I posti magici del district:

Wait and see.
Per chi è di passaggio alle 5VIE, Wait and See è una tappa obbligata. All’interno di un ex convento del ‘700, Uberta Zambeletti ha aperto un negozio unico e senza rivali, colorato, frizzante, brilluccicante, il motto di Wait and See è proprio “La vita è bella!”. Non si può non andare.
Dove: via Santa Marta, 14, Lun. 15.30 – 19.30 Mar. – Sab. 10.30 – 19.30.

Taschen Store.
Non dimenticate di passare dallo store di Taschen in via Meravigli. Oltre alla bellissima collezione di libri che potrete trovare, al piano superiore troverete una piccola mostra di pezzi unici firmati Taschen.
Dove: via Meravigli 17,10.30 – 19.30.

milano design week district | Collater.al

Take a Break:

Marchesi. Dal 1824, la migliore pasticceria di Milano.
Cucchi. Cucchi fa compagnia a Marchesi nella lista degli storici locali di Milano. Consigliatissimo l’aperitivo all’italiana (Negroni o Spritz).
Le biciclette. Nuovo locale di tendenza a Milano. Ideale per l’aperitivo.
Hygge. Da Hygge puoi fare colazione, brunch, coffe break.
Ostello Bello. Ostello Bello è uno dei posti più famosi di Milano dove mangiare, bere, fare brunch e anche dormire. 

Brera Design District

Il distretto di Brera, arrivato quest’anno alla sua decima edizione, rimane un evergreen. Il tema di quest’anno è “Design your life”: un invito a progettare la propria vita in modo sostenibile. Ecco le tappe imperdibili.

Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week brera | Collater.al 2

Cosa devi assolutamente vedere:

Platenario di Cristina Celestino.
Tra gli imperdibili del Fuorisalone, il progetto che abbiamo selezionati tra i migliori dell’edizione 2019. In collaborazione con Besana Carpet Lab, la designer ha customizzato un appartamento in Brera ispirandosi ai temi dello spazio e della sua antitesi, il mondo sottomarino.
Dove e Quando: 8-14 aprile 10:00-19:00, Brera Design Apartment, via Palermo, 1.

PRATOFIORITO.
L’architetto Davide Fabio Colaci in collaborazione con gli studenti del Politecnico di Milano porta un prato di fiori e piante nel cuore di Milano, in piazza Piazza XXV Aprile. Il giardino, promosso e ideato da Eataly, sarà un luogo dove incontrarsi, riposarsi, uno spot di interazione sociale.
Dove e Quando: 9-14 aprile aperto al pubblico, Eataly Smeraldo, Piazza XXV Aprile

HIDDEN ROOMS, ELISA OSSINO PER SALVATORI.
Nel cuore del Brera Design District, Elisa Ossino trasformerà lo showroom di Salvatori in un percorso tutto da scoprire. Attraverso una serie di “stanze nascoste”, i visitatori potranno fruire di “un’esperienza immersiva” nei lavori di designer internazionali come John Pawson, Piero Lissoni e la stessa Elisa Ossino. Si andrà dalle finiture agli arredi, dal bagno ai complementi d’arredo, tutto attraverso un percorso a sorpresa, tra ambienti nascosti e illusioni ottiche create da ambigui giochi di specchi.
Dove e Quando: 8-14 aprile 10:00-19:00, Show-room Salvatori, Via Solferino, 11.

MARIO CUCINELLA ARCHITECTS, MateriAttiva.
Un progetto realizzato da Iris Ceramica Group contro l’inquinamento. Mario Cucinella assieme ai giovani architetti della SOS School of Sustainability presenta presenta l’installazione immersiva MateriAttiva, un’esperienza multi-sensoriale per sensibilizzare il pubblico ai problemi legati al disastro ambientale.
Dove e Quando: 8-14 aprile 10:00-21:00, via Balzan / via San Marco.

DESIGNBYGEMINI, The Pool Club.
Installazione ideata dal duo Design by Gemini dalle tinte forti ispirate alla Miami degli anni ’90, con colori fluo e una vibe tropicale realizzata all’interno di un container in corso Como, 1.
Dove e Quando: 9-14 aprile, 10:00-20:00, Corso Como, 1.

Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week brera | Collater.al 2

I posti magici del district:

Pettinaroli.
Storico e suggestivo negozio di Milano specializzato in vendita di stampe d’epoca, mappe e carte geografiche. Da vedere assolutamente.
Dove: Via Brera, 4, 10.00-17.00.

Libreria del Mondo Offeso.
Un posto unico, un caffè letterario che si affaccia su Piazza San Simpliciano, gestito da una coppia di librai straordinari. Ottimo anche per la pausa caffè e per l’aperitivo.
Dove: Piazza San Simpliciano, 7, 9.00-20.00.

Milano design week district | Collater.al 4

Take a Break:

oTTo. Avventuratevi verso China Town per andare in uno dei bar più frequentati dai giovani milanese. Da oTTo puoi fare pausa caffè, aperitivo, brunch, pranzo e cena. Qui ti sentirai a casa.
Convivium. Convivium è una trattoria storica di Milano, un posto sincero e genuino dove join a dinner durante la Design Week.
Trattoria Torre di Pisa. Storica trattoria milanese dove respirare la tradizione della città.
God Save the Food. Ce ne sono vari in città, ma quello di Brera in piazza del Carmine è forse il più bello. Qui centrifughe, healthy food, ma anche pause caffè rilassanti.
Di viole di liquirizia. In via Madonnina, questa fantastica pasticceria è l’ideale per gli appassionati di bakery americana. Consigliati i cupcake.

Triennale di Milano

Tappa obbligata alla Triennale di Milano quest’anno. Due incredibili esposizioni, la 22esima esposizione Triennale Broken Nature e la prima mostra del design italiano permanente.

Cosa devi assolutamente vedere:

BROKEN NATURE.
A cura di Paola Antonelli, Senior Curator del MoMa di New York, la XXII esposizione internazionale della Triennale di Milano affronta il delicato tema del rapporto uomo natura. Dal 1° marzo al 1° settembre 2019 in mostra al Palazzo dell’Arte. Broken Nature – natura spezzata, appunto –  è un’indagine approfondita sui legami che uniscono gli uomini all’ambiente naturale, legami che nel corso degli anni sono stati profondamente compromessi, se non completamente distrutti. 

MUSEO DEL DESIGN ITALIANO.
A cura di Joseph Grima,  apre negli spazi della Triennale il museo permanente del design italiano con 200 oggetti che vanno dal 1946 al 1981. Per la prima volta un allestimento permanente di parte della Collezione di Triennale frutto degli stimoli del comitato scientifico composto da Paola Antonelli, Andrea Branzi, Mario Bellini, Antonio Citterio, Michele De Lucchi, Piero Lissoni, Claudio Luti, Fabio Novembre, Patricia Urquiola. Impredibile.

Dove e quando: Lunedi chiuso, martedi-domenica 10.30-20.30, viale Emilio Alemagna, 6.

Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week triennale | Collater.al
Guida ai District della MDW2019 Milano Design Week triennale | Collater.al

Isola Design District

3D Printed Bar di Caracol Studio a Stecca 3.0.
Ve lo abbiamo già suggerito tra le installazioni da non perdere, il 3D Printed Bar all’interno di Stecca 3.0 realizzato da Caracol Studio è un’installazione realizzata utilizzando PLA IngeoTM, un materiale di origine 100% naturale e la stampa 3D.
Dove e Quando:9-14 Aprile 10:00-19:00, Stecca 3.0, Via G. De Castillia, 26.

April Key, Ocean Drive.
La designer inglese April Key presenta la sua prima collezione originariamente ispirata a una serie di fotografie Kodachrome degli anni Cinquanta (anch’esse in mostra) raffiguranti una coppia di immigrati che viaggia a Miami nel momento di massimo splendore dell’Art Déco.  I pezzi, realizzati principalmente in plexiglass e neon, ricordano l’arte di Flavin. É uno spettacolo incredibile.
Dove e Quando: Ex Scatolificio artigiano, 9-14 aprile 10:00-19:00 , via Cola Montano, 8.

Fabbrica del Vapore.
La fabbrica del vapore è uno dei container più importanti del distretto durante la Design Week. Anche quest’anno presenta un ricco programma che spazia dal design, all’arte, con mostre ed eventi.
Dove e Quando: 9-14 aprile, Via Procaccini, 4, orario 10-23.59.

Milan Design Market.
Siamo giunti alla quarta edizione di questo incredibile Market di prodotti di designer emergenti alle prese con  il tema Find The Lost City dato dalla scenografia realizzata da Marie Chevalier e Colombe Crouan, che si ispira alla malinconia dell’Italia perduta. Progetti innovativi e sperimentazioni di nuovi materiali, assolutamente da vedere.
Dove e Quando: 9-14 aprile, orario continuato, via Pastrengo, 14.

MAKEYOURHOME STUDIO, Ca’ ventiquattro.
Makeyourhome studio ha ristrutturato e personalizzato un appartamento di 70 mq nel quartiere isola cercando di raccontare l’identità storica del quartiere maggiormente coinvolto nelle trasformazioni urbanistiche degli ultimi anni La casa si presenta con un fulcro centrale dedicato alla convivialità, due camere da letto e due bagni, simbolo di accoglienza e ospitalità, un luogo in cui sentirsi a casa anche quando si viaggia.
Dove e Quando: via De Castillia, 24.

Milano design week district | Collater.al
Milano design week district | Collater.al

I posti magici del district:

Isola Pepe Verde.
Isola Pepe Verde è una piccola oasi nel cuore di isola. Questa macchia verde in mezzo ai grattacieli è un giardino condiviso curato dagli abitanti ed è un luogo di ritrovo fortemente sentito da chi vi risiede.

Il cimitero monumentale.
Se vi rimane del tempo, dovete assolutamente fare un al cimitero monumentale di Milano. Imperdibile la tomba di Alessandro Manzoni, nel Famedio, dove è stata girata una delle scena più strazianti del film “Io sono L’amore” di Luca Guadagnino.

Milano design week district | Collater.al 4

Take a Break:

Ghe Shem. Quando la milanesità incontra la tradizione antica cinese nasce un locale dove poter mangiare dei gyoza davvero speciali (unici quelli alla carbonara). Ottimo anche per l’aperitivo, soprattuto la selezione di Spritz.
Casa Ramen Super. Lo chef Luca Catalfamo, dopo il successo di Casa Ramen, ha aperto nel quartiere Isola la sua versione Super, cucina ispirata al Giappone con ingredienti italiani di piccoli produttori locali.
Bar Frida. Frida è uno dei locali più frequentati dai milanesi. L’aperitivo qui è un must.
Deus Cafe. Deus è un altro locale imperdibile per chi vuole entrare a contatto con la città.
Botical Club. Per aperitivo e cena.
Les Pommes. Brunch, pranzo, aperitivo.

Testo di Bianca Felicori

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share