Style Mysterious Al e Tommy Hilfiger insieme per una micro-capsule
Stylestyle

Mysterious Al e Tommy Hilfiger insieme per una micro-capsule

-
Andrea Tuzio

Tommy Hilfiger lancia il secondo Tommy’s Drop Shop che consiste in una micro-capsule in edizione limitata co-progettata con Mysterious Al, artista nato a Londra e residente a Melbourne. 

Tommy’s Drop Shop punta a incoraggiare la continua scoperta di creativi, delle loro comunità e dei loro talenti artistici. 

Il DROP 2 conta meno di 200 unità per capo ed è disponibile a partire da oggi su tommy.com.

L’artista nato a Londra ha incanalato spontaneità ed energia nei suoi look per Tommy’s Drop Shop attraverso un ricco studio di metodo e colore. La capsule collection in collaborazione, composta da una T-shirt a maniche corte, una T-shirt a maniche lunghe e una felpa con cappuccio, trasforma forme libere da ogni stile in un modo che porta ordine nel caos.

Mysterious Al ha raggiunto la notorietà all’inizio degli anni 2000 attraverso l’esplosione della street art e grazie ai suoi wall painting, paste-up e installazioni di strada. Negli anni il lavoro di Al si è evoluto fino ad evocare un significato più profondo: oggi reimmagina antiche maschere tribali e lavora con una tavolozza di colori primari e intensi. 

Tommy’s Drop Shop è aperto ai creativi di tutte le aree della cultura pop e li invita a collaborare alla creazione di Limited Edition con lanci velocissimi. Ogni DROP propone hoodie e T-shirt genderless, disponibili in pochi esemplari e realizzate in cotone organico al 100% o in cotone riciclato, sulla base della missione del brand di creare una moda “Wastes Nothing and Welcomes All”. La collaborazione creativa è sempre stata il fulcro del modus operandi di Tommy Hilfiger e negli ultimi cinque anni il brand ha fuso questo aspetto con la mentalità del “See Now, Buy Now”

Tommy’s Drop Shop combina il meglio di questi approcci con un nuovo livello di velocità ed energia.
La terza micro-capsule Tommy’s Drop Shop sarà lanciata nell’aprile 2021.

Qui di seguito potete leggere un Q&A con l’artista Mysterious Al, protagonista del secondo Tommy’s Drop Shop.

Puoi iniziare dicendoci chi sei, da dove vieni e cosa fai?

Sono Mysterious Al. Sono un artista di Londra (UK) che ora vive a Melbourne (AUS).

Come sei diventato un artista?

Sono sempre stato un artista. Mi sono fatto un nome nei primi anni 2000 durante la nascita della street-art, e ora dipingo grandi murales, faccio mostre nelle gallerie e collaboro con brand che sento vicini.

Qual è stato il momento più significativo della tua carriera fino ad oggi?

Nel corso degli anni, sono diventato famoso per organizzare mostre d’arte in luoghi insoliti. L’anno scorso ho creato un’enorme esposizione in stile museo in un magazzino abbandonato a Melbourne, in Australia. Nonostante non avessimo alcun permesso o autorizzazione è diventata una delle più grandi mostre dell’anno.

Qual è il tuo primo ricordo di Tommy Hilfiger? 

Crescendo negli anni ’90, Tommy era il brand in cui farsi vedere. 

Cosa ti emoziona di più di questo progetto?

Poter mettere il mio marchio su uno dei brand più iconici al mondo.

Come hai creato questi disegni particolari?

I disegni sono basati su opere d’arte che ho fatto durante il lungo e duro lockdown per Covid-19. Ho reso tutto il più luminoso e divertente possibile e ho aggiunto un po’ di positività e buone vibrazioni. Ne abbiamo tutti bisogno in questo momento.

Cosa ti ha ispirato a partecipare al Tommy’s Drop Shop?

È una grande opportunità per aggiungere il mio segno a uno dei brand più rispettati… Vediamo cosa succede quando i nostri mondi si incontrano!

Stylestyle
Scritto da Andrea Tuzio
x
Ascolta su