Nike Air Max 90 “Basement”: for the community, by the community

SBDUNK History · 3 settimane fa

Uscito a ottobre 2019, il City Pack Nike Air Max 90 “Basement” celebra l’importanza culturale della sneaker community nel Regno Unito con un design che rispecchia l’identità di BSMNT allo stesso modo. 

BSMNT

The Basement Approved è una comunità di giovani con sede a Londra che è stata fondata nel dicembre 2013 come gruppo Facebook.

Inizialmente, l’intento del suo fondatore era quello di creare uno spazio alternativo per parlare di argomenti come lo streetwear con persone provenienti da tutto il mondo. 

Il gruppo non è mai stato completamente aperto al pubblico e tutte le richieste di iscrizione vengono ancora approvate manualmente, da qui il nome ‘Basement Approved’.

Dopo un po’ di tempo, grazie al passaparola, il numero di partecipanti iniziava ad aumentare esponenzialmente e gli argomenti cominciavano ad andare oltre lo streetwear. Infatti, questa rapida e grande crescita cambiò la vocazione del gruppo, passando da essere una semplice community dedicata a un certo tipo di cultura giovanile al diventare una rete di supporto per tutti.

La comunità non veniva pubblicizzata o promossa, chi scopriva ‘The Basement’ lo faceva grazie agli aficionados di streetwear e sneaker di Londra e alla fine del primo anno la community contava già 5.000 persone.

I giovani la usavano come un sistema di supporto per prendersi cura l’uno dell’altro, per darsi visibilità a vicenda e per collaborare tra loro. 
I membri che soffrivano di depressione, di ansia, o che avevano tentato il suicidio, entravano nella community cercando appoggio da parte dei loro coetanei e in poco tempo, venivano inondati di messaggi di sostegno e assistenza. 
Era uno spazio più sicuro dove fare coming out, per trovare riparo nel caso in cui rimanessero chiusi fuori di casa in pieno inverno, per trovare un lavoro retribuito o dare vita ai propri marchi.

Così ‘The Basement’ da community è diventata un vero e proprio ecosistema attraverso il quale i giovani si prendevano cura l’uno dell’altro in un momento in cui gli aiuti del governo britannico per i giovani era ai minimi storici.

LA COMMUNITY DI BSMNT

Per il collettivo, quando gli è stata presentata la Air Max 90 come base per una seconda collaborazione con Nike, l’idea di creare un “City Pack” è sempre stata presente.

Tre città sono state scelte come hub nel Regno Unito – una al Nord, una al Centro e una al Sud – e anche se il loro atteggiamento individuale e l’ethos possono essere diversi, sono tutte unite da giovani creativi e dalla loro voglia di creare qualcosa da soli.

In generale, la cultura di The Basement è varia ma per lo più incentrata sulla moda. Ci sono persone dai backgroud più disparati che possono permettersi di comprare differenti tipologie di item, contribuendo a far conoscere realtà molto lontane tra loro.

LONDON

La versione London onora la nebbiosa capitale britannica, con una costruzione progettata per celebrare la diversità umana e architettonica della metropoli. 

Realizzata con vari materiali premium differenziati da cinque diverse tonalità di grigio, questa colorway incarna il potere creativo della città e il suo potenziale apparentemente illimitato. 

Partendo dalla parte alta della sneaker, la colorway è caratterizzata da essenziali sovrapposizioni in pelle scamosciata in grigio chiaro, con parti laterali e punte in pelle lucida, lavorazione in plastica traslucida bianca sugli occhielli e pannelli in ripstop sul colletto. 

Uno Swoosh metallic, contrastato da un mudguard in velcro che può essere decorato da una scelta tra quattro Swoosh diversi sempre in velcro, offerti in arancione 3M, ripstop grigio scuro, vernice bianca e perlescente.

La linguetta in pelle grigio scuro, l’heel-tab riflettente sul tallone contrassegnata dal marchio Nike tono su tono e le solette che sfoggiano una grafica giocosa che recita “Real People Do Real Things” danno il tocco finale alla tomaia.

Alla fine, questo mashup è su una base composta da una intersole bianca naturale, una classica unità Air Max e una suola traslucida con scritto “REAL PEOPLE DO REAL THINGS”.

GLASGOW

Essendo principalmente un tributo agli iconici coni del traffico che coprono sempre la parte superiore della statua del Duca di Wellington all’esterno del Museo di Arte Moderna di Glasgow, il design di questo modello omaggia la comunità ribelle, gioiosa e lungimirante della città. 

La statua fu scolpita dall’artista italiano Carlo Marochetti ed eretta nel 1844. Solo a partire dagli anni ’80 i cittadini hanno cominciato ad aggiungere alla sommità i coni stradali. Alla fine questa usanza divenne popolare in tutto il mondo e una pratica tradizionale in città, sostenendo di rappresentare l’umorismo della popolazione locale.

Le scarpe sono dotate di un mashup grigio scuro water resistant, alternando nubuck e lavorazione della gomma in tutta la loro composizione, con pannelli ripstop implementati sulle pareti laterali per aumentarne la durata nel tempo.

Ulteriori dettagli includono linguette e fodere in pelle imbottite in arancione, Swoosh e l’heel tab riflettenti. 

Il design è completato da un’intersole in poliuretano grigio fumo, un’unità Air Max e una suola traslucida con il branding BSMNT. 

MANCHESTER

Ultima ma non per importanza, The Basement ha rielaborato l’Air Max 90 con un design ispirato a Manchester e dedicato al coraggio della città, e che è stato rilasciato esclusivamente presso i rivenditori di Manchester e sull’app SNKRS.

Avvolta in 2 tipi di Cordura water resistant che le dona un’estetica invernale e robusta, questa struttura così solida è bilanciata dal nubuck e offre un bel contrasto. 

La tomaia è caratterizzata dai toni del nero in contrasto con lo Swoosh volt situato sulla parete laterale e dagli inserti in 3M sul tab posteriore, rendendo omaggio all’abbigliamento dei lavoratori che si occupano della manutenzione delle strade della città.

I pezzi finali di questo incredibile puzzle sono l’unità Max Air visibile incorporata nella intersole e il motto ‘Real People Do Real Things’ impresso su entrambe le solette e la suola traslucida, completando il set off.

Credits: Emanuele ArcaRiccardo Romani

Nike Air Max 90 “Basement”: for the community, by the community
Style
Nike Air Max 90 “Basement”: for the community, by the community
Nike Air Max 90 “Basement”: for the community, by the community
1 · 17
2 · 17
3 · 17
4 · 17
5 · 17
6 · 17
7 · 17
8 · 17
9 · 17
10 · 17
11 · 17
12 · 17
13 · 17
14 · 17
15 · 17
16 · 17
17 · 17