Il murale a Los Angeles in memoria di Nipsey Hussle

Il murale a Los Angeles in memoria di Nipsey Hussle

Claudia Fuggetti · 9 mesi fa · Art

È stato realizzato un murale collocato nel campo di basket di una scuola situata nel quartiere dove Nipsey Hussle è stato assassinato. Il rapper ucciso, il cui vero nome è Ermias Asghedom, è cresciuto a South di Los Angeles ed è stato ucciso a colpi di pistola il 31 marzo fuori dal suo negozio di abbigliamento.

Ermias Asghedom è stato sepolto di venerdì, dopo una lunga processione per le strade di L.A. che includeva il suo vecchio quartiere, c’è da dire che nonostante il suo successo musicale, Nipsey è sempre rimasto legato alla sua comunità, creando opportunità di lavoro per gli altri.

Ed è così che la Crete Academy, una scuola locale senza scopo di lucro nel quartiere di Crenshaw, ha commissionato un murale in sua memoria.

“For our kids to look at Nipsey and see to see everything he’s done, what he was able to accomplish and how much he gave back to the community is huge for them… because he looks like them”.

Qui sotto trovi il video dell’accaduto:

Il murale di LA in memoria di Nipsey Hussle | Collater.al
Il murale a L.A in memoria di Nipsey Hussle | Collater.al
Il murale a L.A in memoria di Nipsey Hussle | Collater.al
Il murale a Los Angeles in memoria di Nipsey Hussle
Art
Il murale a Los Angeles in memoria di Nipsey Hussle
Il murale a Los Angeles in memoria di Nipsey Hussle
1 · 3
2 · 3
3 · 3
La femminilità vista dalla prospettiva di Alva Skog

La femminilità vista dalla prospettiva di Alva Skog

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Giganti, mascoline, quasi deformate, sono le donne illustrate da Alva Skog che si allontanano dai preconcetti di femminilità. 

Alva è nata a Stoccolma dove, oltre ad aver sviluppato sin da piccola una forte propensione e passione per l’arte e il disegno, ha seguito un corso biennale di arte. Poi, alla Central Saint Martins University, ha intrapreso gli studi di Graphic Design scoprendo decine e decine di punti in comune tra quest’indirizzo e l’illustrazione. 

Con il tempo, il disegno è diventato un modo per esprimersi, per rappresentare il mondo che la circonda e il suo stile si è evoluto fino a diventare quello di oggi. 

Caratteristica principale delle sue illustrazioni sono i soggetti, donne dalle dimensioni monumentali che rappresentano la femminilità, quella vera e imperfetta, di gran lunga lontana da quella patinata delle riviste e delle influencer. Le sue figure sono colorate, con enormi braccia e teste più piccole rispetto al corpo e, soprattutto, prese da un punto di vista inedito. Alva gioca con la prospettiva, storcendo l’immagine, facendo sembrare piccoli gli elementi grandi e viceversa. 

Alva Skog dà forma a un mondo inedito perché vero, scoprilo nella nostra gallery, sul suo sito e suo suo profilo Instagram.

alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
alva skog | Collater.al
La femminilità vista dalla prospettiva di Alva Skog
Art
La femminilità vista dalla prospettiva di Alva Skog
La femminilità vista dalla prospettiva di Alva Skog
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Bodies in Motion analizza i movimenti del corpo umano

Bodies in Motion analizza i movimenti del corpo umano

Claudia Fuggetti · 9 mesi fa · Art

In occasione del Salone del Mobile, l’azienda di design ergonomico Humanscale ha presentato l’installazione Bodies in Motion. Si tratta di un’opera interattiva realizzata in collaborazione con Todd Bracher che ha il compito di analizzare come il nostro corpo interagisce nello spazio e ne rispecchia i movimenti, servendosi 15 faretti che ruotano in tandem insieme agli arti dei visitatori.

L’installazione è una reinterpretazione dell’originale metodo scientifico di percezione del movimento sviluppato dallo psicofisico svedese Gunnar Johansson nel 1973, il quale osservava i movimenti servendosi delle luci. Bodies in Motion utilizza un sistema più complesso sviluppato dallo Studio TheGreenEyl.

Bodies in Motion analizza i movimenti del corpo umano
Art
Bodies in Motion analizza i movimenti del corpo umano
Bodies in Motion analizza i movimenti del corpo umano
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8
La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba

La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba

Claudia Fuggetti · 9 mesi fa · Art

A due settimane dal suo intervento artistico intorno alla Piramide del Louvre, del quale abbiamo parlato qui, l’artista francese JR (Jean René) torna a sorprende il pubblico con la sua nuova opera Giantspeeking at the city“.

Si tratta di un collage fotografico realizzato sul muro di un palazzo del Barrio Chino, presso L’Avana, città in cui attualmente si svolge la Biennale d’Arte Contemporanea, che per questa edizione ha come tema “La costruzione del possibile”.

L’opera vede un bambino di dimensioni gigantesche sbirciare la città da dietro la parete ed è il frutto di una collaborazione dell’artista con Galleria Continua di San Gimignano che nel 2015 ha aperto lo spazio no profit Arte Continua.

Dai un’occhiata alla nostra gallery qui sotto:

La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba | Collater.al
La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba
Art
La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba
La nuova opera di JR alla Biennale dell’Avana a Cuba
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
Flying Pictures, come suonerebbero le immagini se fossero musica?

Flying Pictures, come suonerebbero le immagini se fossero musica?

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Per oltre due mesi, fino all’inizio di giugno, l’ex stazione ferroviaria di Berlino, Hamburger Bahnhof, ospiterà Flying Pictures, una performance artistica che coinvolge diverse forme d’arte, dando vita a un capolavoro vivente. 

Flying Pictures nasce dalla collaborazione di diversi artisti a partire dalla Urban Dance Company Flying Steps di Berlino, una delle compagnie di danza più conosciute a livello internazionale grazie alle loro produzioni faraoniche, sempre coordinate dal direttore creativo Vartan Bassil. La compagnia si muoverà sulle note di “Pictures at an exhibition” (“Quadri di un’esposizione”) del compositore russo Modest Petrovič Musorgskij. Caratteristica principale di questa suite del 1874 è che è divisa in quindici parti, di cui dieci sono ispirati a quadri e acquerelli di Viktor Hartmann, quindi la The Flying Steps accompagna lo spettatore attraverso le dieci opere, danzando su un palco multidimensionale che può essere visto da diversi punti. 

Ma non pensate che sia un banale spettacolo di danza classica, perché le musiche sono state dai fratelli compositori Vivan e Ketan Bhatti, rendendole contemporanee e donando loro uno stile più acustico e “urbano”. 

Ultime, ma non per importanza, anzi, forse il fiore all’occhiello di questa produzione, sono le scenografie curate da OSGEMEOS, il duo di artisti di cui abbiamo avuto già il piacere di parlare qui. Per l’occasione, i fratelli Gustavo e Otavio Pandolfo hanno pensato a delle enormi figure fantastiche, sempre ispirate alle opere di Hartmann, e se di sera fanno parte della performance, di giorno sono visibili all’interno del museo in una mostra adibita ad hoc.

Flying Pictures è aperta fino al 2 giugno e i biglietti sono disponibili online

Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
flying pictures | Collater.al 4
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
flying pictures | Collater.al 4
flying pictures | Collater.al 4
flying pictures | Collater.al 4
flying pictures | Collater.al 4
Flying Pictures osgemeos | Collater.al
Flying Pictures, come suonerebbero le immagini se fossero musica?
Art
Flying Pictures, come suonerebbero le immagini se fossero musica?
Flying Pictures, come suonerebbero le immagini se fossero musica?
1 · 14
2 · 14
3 · 14
4 · 14
5 · 14
6 · 14
7 · 14
8 · 14
9 · 14
10 · 14
11 · 14
12 · 14
13 · 14
14 · 14