3.15.20, il nuovo album di Childish Gambino

3.15.20, il nuovo album di Childish Gambino

Emanuele D'Angelo · 2 mesi fa · Music

Si intitola “3.15.20” il nuovo album di Donald Glover in arte Childish Gambino, a 4 anni di distanza da “Awaken, My Love!“.
Alla registrazione del disco, reso disponibile in due versioni – una con dodici tracce separate, e un’altra con tutte le canzoni presenti nell’album mixate in un’unica traccia – hanno partecipato grandi e illustri ospiti, come Ariana Grande, 21 Savage e Khadja Bonet.
Sul sito ufficiale dell’artista, sarà possibile ascoltare l’intero album per un periodo di tempo limitato. Mentre su Instagram l’artista americano ha archiviato tutti i suoi post, ci sarà una nuova sorpresa a breve?

Tra falsetti, doppie e triple voci Childish Gambino ci ha regalato a sorpresa il suo nuovo album, in cui sono solo due i brani con un titolo: “Algorhythm” e “Time” per il resto i titoli sono numeri e come nel caso della bellissima “35.31”, indicano i minuti e i secondi dall’inizio del disco.

Buon ascolto!

3.15.20, il nuovo album di Childish Gambino
Music
3.15.20, il nuovo album di Childish Gambino
3.15.20, il nuovo album di Childish Gambino
1 · 1
Vinilica vol. 50 – SPZ

Vinilica vol. 50 – SPZ

Emanuele D'Angelo · 2 mesi fa · Music

È uscito oggi il nuovo singolo “Scenderei anch’io” di Andrea Spaziani in arte SPZ, nuovissimo acquisto di Undamento.
Il suo è un sound nuovo nel panorama italiano, che richiama melodie dream pop, a tratti psichedelico e a tratti malinconico, che ancora mancava nella scena. 
SPZ è il nome del suo progetto musicale, il primo in cui fa tutto da solo. 

Ha esordito nel 2019 con “quattro”, quattro canzoni dove Roma, la sua città natale fa da sfondo, quattro canzoni che sono uscite di getto, senza pensarci troppo.
L’artista romano ha suonato con vari gruppi sin da quando era giovanissimo, partendo dalla classica rock band adolescenziale fino ad arrivare a progetti più importanti grazie ai quali ha imparato a utilizzare molti strumenti.
Alla fine di tutto ha sentito il bisogno di mettersi in solitaria, e oggi con l’uscita di questo nuovo brano ci auguriamo che per lui sia l’inizio di un lungo viaggio.

Ecco la playlist che ha creato in esclusiva per Collater.al magazine, con tutte le sue influenze musicali.

“Happy”
Una playlist per farti sorridere, rilassare e viaggiare con la fantasia. Una piccola raccolta di brani per stare bene. Ho scelto queste canzoni perché ultimamente le sto sentendo a ruota libera. Ognuna di loro è legata a un ricordo felice e uso questa playlist come una medicina antidepressiva. Sentendola mi riavvicino col pensiero alle persone a cui voglio bene, in questo momento di distanza forzata. Tutti i brani sono in lingua inglese, perché la stragrande maggioranza della musica che ascolto proviene dall’estero. Nella playlist c’è un po’ di tutto: dall’hip-hop al rock, dal jazz al pop. Questa eterogeneità estetica la rispecchio nella mia musica, dove ogni canzone ha un mood proprio e distinto dalle altre, con la mia scrittura a legare questa moltitudine di generi e riferimenti musicali.

Vinilica vol. 50 – SPZ
Music
Vinilica vol. 50 – SPZ
Vinilica vol. 50 – SPZ
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
Nine Inch Nails hanno pubblicato ‘Ghosts V-VI’


Nine Inch Nails hanno pubblicato ‘Ghosts V-VI’


Emanuele D'Angelo · 2 mesi fa · Music

Nine Inch Nails a sorpresa, senza alcun tipo di preavviso, hanno pubblicato ben due nuovi album, scaricabili dal loro sito internet.
I due album sono intitolati Ghosts V: Together e Ghosts VI: Locusts, e contengono “ore e ore di musica gratuita. “A volte allegra, altre non tanto”, come ha spiegato Trent Reznor su Twitter.

“La musica – ascoltarla, pensarci o crearla – è sempre stata la cosa che ci ha aiutato a superare ogni evento, sia positivo che negativo. È pensando a questo che abbiamo deciso di completare i nuovi album Ghosts, è il nostro modo per restare sani”.

A distanza di due anni dall’ultimo album, i Nine Inch Nails hanno deciso di farci questo inaspettato regalo, continuando la serie di album strumentali iniziata nel 2008.

Nine Inch Nails hanno pubblicato ‘Ghosts V-VI’

Music
Nine Inch Nails hanno pubblicato ‘Ghosts V-VI’

Nine Inch Nails hanno pubblicato ‘Ghosts V-VI’

1 · 3
2 · 3
3 · 3
Vinilica Vol.51 – Eugenia Post Meridiem

Vinilica Vol.51 – Eugenia Post Meridiem

Emanuele D'Angelo · 2 mesi fa · Music

Il gruppo Eugenia Post Meridiem nasce e prende forma nel 2017 dall’incontro di Eugenia (voce e chitarra) con Matteo (basso), Giovanni (chitarra solista e tastiere) e Matteo (batteria e percussioni).
Con sonorità e arrangiamenti riescono a mescolare folk, indie e soul completatati dalla voce trasparente e al tempo stesso profonda di Eugenia.

Con il loro album d’esordio “In Her Bones”, uscito lo scorso 11 Ottobre per Factory Flaws, gli Eugenia Post Meridiem si sono presentati come una delle rivelazioni più significative dell’anno nel panorama musicale italiano.
Un album in cui immergervi e perdervi allo stesso tempo con l’intensa voce di Eugenia, caratterizzata da una fortissima componente emotiva e dall’uso del vibrato mixata agli arrangiamenti sopra descritti e alle suggestioni psichedeliche della ruvida musica anni ’90.

In esclusiva per Collater.al Magazine, hanno creato una playlist per conoscere le loro influenze e i loro gusti.

“Per comporre questa playlist ci siamo dati ognuno un margine approssimativo di 4/5 brani. Visto che abbiamo già creato una playlist molto piena e variegata, inserendo soprattutto ascolti condivisi, abbiamo voluto concepire questa nei termini dell’apporto personale che ognuno di noi dà al progetto a partire dal proprio storico di gusti e ascolti, qui ridotto all’osso.” 

Foto di: Elisa Hassert e DNR Foundation

Vinilica Vol.51 – Eugenia Post Meridiem
Music
Vinilica Vol.51 – Eugenia Post Meridiem
Vinilica Vol.51 – Eugenia Post Meridiem
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
King Krule suona per la prima volta MAN ALIVE!

King Krule suona per la prima volta MAN ALIVE!

Giulia Guido · 2 mesi fa · Music

UPDATE 8 APRILE:

Abbiamo atteso tre anni prima del nuovo album di King Krule, dovremo attendere ancora per sentirlo dal vivo.
Però nell’attesa, comodamente dal divano possiamo goderci il fantastico show di Archy Ivan Marshall.
La performance è stata registrata a inizio anno, prima dell’uscita del terzo disco, per lo show televisivo Echoes with Jehnny Beth che sarebbe dovuto andare in onda l’1 maggio.
Eccolo qui, buon ascolto!

UPDATE 21 FEBBRAIO:

L’attesa è finita, dopo 3 anni dall’ultimo album, stanotte è uscito “Man Alive!” .
Un album composto da 14 canzoni che di fatto sarà il terzo di Archy Ivan Marshall, il vero nome King Krule.
Tra cori, inquietanti campioni vocali e ostinate dissonanze, l’artista ha completamente ribaltato il modo di concepire la sua musica, a partire dall’estetica della copertina, che in un certo modo potremmo definire cubista.
Un disco quindi dalle tonalità cupe, con una voce torbida, Marshall è come se si lamentasse di come realmente si vive oggi.
Ad esempio in “Cellular” troviamo un racconto sull’alienazione che prova chi osserva il mondo solo attraverso lo schermo dello smartphone. 
A voi l’ardua sentenza, trovate l’album completo qui sotto!

Era da un po’ che non avevamo notizie di King Krule, nome d’arte di Archy Ivan Marshall, precisamente dal 2017 quando uscì con il suo terzo disco The OOZ, e oggi, stupendo tutti i suoi fan ha pubblicato il video ufficiale di (Don’t Let The Dragon) Draag On

Con l’uscita di questo singolo ha anche dichiarato l’uscita dell’album MAN ALIVE!, in arrivo il prossimo 21 febbraio, del quale si sa già la tracklist definitiva. 

1. Cellular
2. Supermarché
3. Stoned Again
4. Comet Face
5. The Dream
6. Perfecto Miserable
7. Alone, Omen 3
8. Slinky
9. Airport Antenatal Airplane
10. (Don’t Let The Dragon) Draag On
11. Theme For The Cross
12. Underclass
13. Energy Fleets
14. Please Complete Thee

King Krule suona per la prima volta MAN ALIVE!
Music
King Krule suona per la prima volta MAN ALIVE!
King Krule suona per la prima volta MAN ALIVE!
1 · 3
2 · 3
3 · 3
Altri articoli che consigliamo