PLUG-Mi: rivivi tutto ciò che è successo

Giulia Guido · 4 mesi fa

Il 5 e il 6 ottobre scorsi, gli spazi del Padiglione 4 di Fieramilanocity, hanno ospitato l’edizione zero di PLUG-Mi, il primo evento italiano focalizzato sulla urban culture experience

Cantanti, rapper, designer, creativi e artisti si sono messi a disposizione del pubblico, offrendo ininterrottamente la loro arte, esibendosi in live, sedendosi a fianco dei visitatori durante i workshop organizzati e creando dibattiti e dialoghi durante i talk. Se ve lo siete perso leggete qui sotto com’è andata, se, invece non vi siete lasciati scappare PLUG-Mi, rivivete i momenti salienti attraverso le nostre foto e il video reportage. 

Giorno 1

Con un bagaglio di aspettative piuttosto pesante, i primi curiosi si sono presentati alle 12.00 in punto e dopo essersi ritagliati il tempo per guardare tutti gli stand presenti, da KIDSOFBROKENFUTURE a Gagà Milano, è iniziato il primo dei tanti di eventi presenti nel palinsesto della giornata che ha saputo soddisfare tutti i gusti. 

Sul palco centrale, ovvero quello di Radio 105, partner ufficiale, sono stati svariati gli ospiti che hanno portato la loro testimonianza su temi legati al mondo dello streetwear durante i talk: due rappresentanti di AW Lab e StoneFish hanno parlato di cosa succede quando lo sport e la moda incrociano le loro strade, poi i ragazzi di Mundus Hub hanno raccontato i retroscena dei loro prodotti e lo studio che si nasconde dietro ai loro lavori, infine durante il talk con Tedua e Domenico Formichetti si è discusso di Personal Branding. Intanto, nell’area Collater.al, Ghemon, grande amante di sneakers, ha raccontato qualche curiosità legata a questa passione. 

Sempre nell’area Collater.al, si sono susseguiti diversi workshop che hanno permesso al pubblico di incontrare creativi e designer e lavorare con loro fianco a fianco.

plug mi day 1 | Collater.al

Sneakssniper ha dato la possibilità di lavorare sul template di una t-shirt e imparare a strutturare le grafiche da applicare alle magliette, mentre Mundus Hub ha messo a disposizione dei partecipanti tutti i suoi strumenti di lavoro al fine di customizzare un paio di PUMA RS-X Winterised. 

Non è passato inosservato il workshop/dimostrazione diviso in due giorni dei professionisti di Broken Board Design che, con tanto di sega elettrica, hanno creato una tavola a skate patendo da un semplice pezzo di legno. Ultimo ma non per importanza, bisogna citare Stefano Colferai, il plasticine artist italiano che per tutto il tempo, entrambi i giorni, ha insegnato a realizzare le sue famose sculture in plastilina. 



plug mi day 1 | Collater.al
plug mi day 1 | Collater.al

Ad accompagnare la giornata e a scaldare l’atmosfera sono stati i live degli artisti che si sono dati il cambio durante tutto il tempo, l’energia di Noe, l’irriverenza di Quentin40, lo stile unico di Chadia Rodriguez, la performance pazzesca di Don Said e Albert e, a chiudere il sipario del primo giorno, Luchè che è riuscito a coinvolgere l’intero pubblico e anche alcuni addetti ai lavori (noi ne siamo i testimoni). 

Giorno 2

Il secondo giorno non ha disatteso le aspettative. Sono stati in molti a preferire i workshop di Mundus Hub, Erasmo Ciufo e Sfetano Colferai al pranzo della domenica con la famiglia: nell’area Collater.al 15 fortunati hanno customizzato un paio di Nike Force 1 low White con colori appositi e studi preparatori e altrettanti hanno seguito attentamente la lezione di Erasmo Ciufo, fondatore di Lettergram, e poi, per più di tre ore e muniti di computer e tablet, si sono impegnati a rivisitare il logo di un brand. 

Nel pomeriggio, invece, lo spazio dedicato ai workshop si è diviso in due.

plug mi day 2 | Collater.al

Una parte è stata dedicata agli amanti dello skateboard che, affiancati dai ragazzi di Atypical, hanno personalizzato una tavola da skate, mentre l’altra è stata occupata da Domenico Formichetti che ha dato vita a un vero e proprio laboratorio creativo durante il quale i partecipanti hanno dato sfogo alla fantasia trasformando una semplice felpa bianca in un capo unico ed inimitabile. 

plug mi day 2 | Collater.al
plug mi day 2 | Collater.al
plug mi day 2 | Collater.al

Per chi non è riuscito a iscriversi in tempo ai workshop non c’è stato, comunque, modo di annoiarsi. I temi toccati durante i talk in programma hanno interessato anche i più scettici. Dal mondo skate, con i ragazzi di Broken Board Design che hanno raccontato la loro storia e di come la loro passione sia diventata un lavoro si è passati ai fondatori di Nove25, il famoso negozio milanese di gioielli fatti in argenti, che hanno presentato la nuova tecnologia MyNove25, il primo configuratore online 3D jewellery al mondo. Anche lo streetwear ha avuto il suo spazio durante i talk con Dolly Noir e AW Lab prima e con Barengo e Drug Fashion Club dopo. 

plug mi day 2 | Collater.al

Oltre a risuonare negli ampi spazi del Padiglione 4 di Fieramilanocity, la musica è stata protagonista di uno dei talk più seguiti, quello che ha visto un botta e risposta costruttivo e stimolante tra Nitro e Tommaso Naccari sul tema del rap e del suo ruolo in Italia. 

plug mi day 2 | Collater.al

Più del giorno precedente, il palinsesto di domenica ha offerto molta musica live che ha attirato i fan di Dani Faiv e Beba sotto il palco centrale, ma che ha fatto anche ballare durante la sfida di 6 dance crew che si sono affrontate a passi di danza e sono riuscite a coinvolgere più che mai il pubblico. 



Ovviamente, il Palco Machete non poteva essere da meno e il ritmo e la sfrontatezza dei partecipanti alla freestyle battle probabilmente sono stati percepiti anche dalle macchine in coda in circonvallazione. 

A calmare un po’ le acque è arrivato puntuale l’exclusive live di Elodie che, oltre al suo repertorio e l’immancabile Margarita che ci ha fatto ricordare solo per un attimo l’estate appena passata, si è esibita anche in pezzi come Back To Black della grande Amy Winehouse. 

plug mi day 2 | Collater.al

Lottando contro febbre e influenza, MamboLosco è salito sul palco centrale, tazza di tè caldo in una mano e microfono nell’altra, e ha fatto talmente tanto casino che in confronto i tifosi di Inter-Juve sembravano non esser dotati di corde vocali, mettendo il timbro finale all’edizione zero di PLUG-Mi. 

Se vi siete persi PLUG-Mi non vi resta che sperare nell’anno prossimo. Quindi… rimanete connessi! 

plug mi | Collater.al
plug mi | Collater.al

Foto di Elisa Scotti 
Video di Herman Shoroh

PLUG-Mi: rivivi tutto ciò che è successo
Art
PLUG-Mi: rivivi tutto ciò che è successo
PLUG-Mi: rivivi tutto ciò che è successo
1 · 38
2 · 38
3 · 38
4 · 38
5 · 38
6 · 38
7 · 38
8 · 38
9 · 38
10 · 38
11 · 38
12 · 38
13 · 38
14 · 38
15 · 38
16 · 38
17 · 38
18 · 38
19 · 38
20 · 38
21 · 38
22 · 38
23 · 38
24 · 38
25 · 38
26 · 38
27 · 38
28 · 38
29 · 38
30 · 38
31 · 38
32 · 38
33 · 38
34 · 38
35 · 38
36 · 38
37 · 38
38 · 38