Le sculture di Qimmy Shimmy attirano e repellono al tempo stesso

Vi infastidiranno, alcuni ne rimarranno profondamente disgustati, ma nessuno riuscirà a smettere di guardale, sto parlando delle mini sculture di Qimmy Shimmy.

avatar
14 Maggio 2019

Abbiamo già parlato QUI di Qizuan Lim, meglio conosciuta come Qimmy Shimmy, e delle sue mini sculture raccapriccianti e torniamo a farlo perché, come sempre accade con lei, siamo rimasti affascinati dalle sue nuove creazioni, anche se non sappiamo ancora capito se in bene o in male. 

Il fatto che l’uomo, da sempre, sia attirato in maniera strana e perversa da ciò che lo repelle, non è una novità. L’orrido è sempre stata una categoria artistica, anche prima che questa venne consacrata come tale tra il Settecento e l’Ottocento. Oggi sembra che questa tendenza non abbia limiti e le piccole sculture fatte di pasta sintetica di Qimmy Shimmy ne fanno parte a tutti gli effetti. 

Nelle ultime sue creazioni, continua a dare forma a piccoli organi e parti del corpo, ma sono sempre abbinati al mondo del cibo. Torte ripiene di cuori, scatolette di tonno colme di cervelli e arti, macarons fatti con volti di bambini. 

Vorreste non farlo, ma non riuscirete a smettere di guardarle. 

qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al
qimmyshimmy | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share