Revision, la realtà riflessa nelle televisioni di Shirin Abedinirad

avatar
4 Aprile 2018

Una piramide di televisioni con schermi riflettenti racconta il mondo naturale che lo circonda e il suo divenire nell'ultima installazione dell'artista Shirin Abedinirad.

Il mondo della televisione sembra infinito: 24 ore su 24, 7 giorni su 7, c’è sempre uno spot, una fiction, un reality show o un dibattito televisivo a tenervi compagnia.

E se invece i palinsesti venissero completamente rivoluzionati e messi in mano alla normale scorrere della natura? Non è una sorta di futuro distopico, ma l’idea dietro l’ultima installazione dell’artistaShirin Abedinirad, Revision, realizzata per la Lorne Sculpture Biennale 2018 di Victoria. 

Una piramide di vecchi televisori riflette con i suoi particolari schermi un’unica immagine del mondo naturale in divenire che la circonda, che siano le onde dell’oceano australiano o distese di sabbia o, ancora, un arcobaleno dopo la pioggia, o, infine, il riflesso di un passante che osserva per la prima volta sè stesso in uno schermo di una televisione.

Non è altro che il programma televisivo più sottovalutato del secolo, la realtà.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share