Le sculture digitali di Adam Martinakis

avatar
4 Novembre 2016

L'artista polacco Adam Martinakis crea sculture digitali che mostrano la connessione tra reale e virtuale.

Adam Martinakis stupisce e imbambola con la sua capacità di rappresentare amore, intimità, disperazione, tenerezza nel preciso istante in cui raggiungono l’apice.

Con un’abilità tecnica quasi imbarazzante, le sue opere d’arte digitale gridano, prendono vita, chiamano l’attenzione di chi osserva come lo farebbe un figlio che chiede aiuto. Inquietanti e seducenti.

Anime senza volto, senza occhi, senza capelli, senza abiti, corpi frammentati ed espressivi colti un attimo prima che l’energia racchiusa dentro di loro li faccia esplodere. Robusti e fragili, non rappresentati nel loro intero ma nella fusione tra corpo e anima.

Adam Martinakis ci prende per mano e ci fa guardare il mondo con i suoi occhi: un mondo gelido, metallico e inquietante, con quel pizzico di critica sociale tipica di chi riesce a vedere oltre gli schemi.

Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al
Le sculture digitali di Adam Martinakis | Collater.al

Adam Martinakis

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share