Sam Jacob affronta il tema della plastica con Sea Things

avatar
19 Settembre 2019

L’ultimo lavoro di Sam Jacob e il suo studio si chiama Sea Things e mostra gli effetti che l’abuso di plastica avrà sugli oceani.

Per la London Design Week, Sam Jacob e il suo studio di architettura ha presentato un’installazione che punta a sensibilizzare il pubblico sugli effetti dell’uso massiccio di plastica sui mari e sugli oceani. Appesa all’ingresso del Victoria and Albert Museum, Sea Things domina sulle teste dei visitatori che alzando lo sguardo verranno catturati da un enorme cubo su cui viene continuativamente proiettata un’animazione che ripercorre la storia della plastica 

Il video inizia nel 1907, quando per la prima volta venne sintetizzata la bachelite, e termina nel 2050, designato dalla Fondazione Ellen MacArthur come l’anno in cui il volume di plastica nei mari supererà quello di tutti gli animali marini. 

Con l’installazione Sea Things, il Sam Jacob Studio ha presentato anche una serie formata da 8 vasi. Sette sono la riproduzione di vasi in ceramica presenti all’interno della collezione del V&A Museum, ma realizzate in plastica riciclata, in bio plastica o materiali alternativi. L’ultimo invece riproduce in ceramica una classica bottiglia di plastica. 

Scopri Sea Things nella nostra gallery!  

Sam Jacob Sea Things | Collater.al
Sam Jacob Sea Things | Collater.al
Sam Jacob Sea Things | Collater.al
Sam Jacob Sea Things | Collater.al
Sam Jacob Sea Things | Collater.al
Sam Jacob Sea Things | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share