Strangers, le fotografie atemporali di Lara Zankoul

avatar
2 gennaio 2019

Nella serie di fotografie Strangers di Lara Zankoul due figure si seguono e si nascondono all’interno di geometrie architettoniche.

Nata come fotografa autodidatta, il lavoro di Lara Zankoul è fortemente basato sulla sperimentazione, come nella serie di fotografie Strangers.

In un’atmosfera onirica, tra colori pastello e geometrie architettoniche due figure si nascondono, si sfuggono entrando perfettamente in dialogo con ciò che le circonda. L’artista ama giocare con gli edifici, i loro angoli, le loro forme e come questi entrano in contatto con la presenza umana. Sono foto, che grazie alla loro identità concettuale e alla loro atemporalità, invitano lo spettatore a riflettere e a elaborare una propria interpretazione.

«Two figures distancing themselves in creative and sometimes imperceivable ways to them»

Guarda altri lavori di Lara Zankoul sul suo profilo Instagram.

Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al  Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al Strangers | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share