The Sweet Feminist: una pasticceria femminista su Instagram

avatar
1 Marzo 2019

Quelli di The Sweet Feminist non sono solo dolci buoni, ma anche utili, perché diventano manifesti con forti frasi di protesta.

Ogni mezzo è utile per protestare perché dei diritti universali vengano tutelati e da quando Trump ha occupato la poltrona dello studio ovale, sembra che Instagram sia diventato il mezzo ideale per comunicare questa protesta. C’è chi lo fa per una buona causa e chi solo per qualche like in più su contenuti che inseguano quest’onda di trend. Becca Rea-Holloway rientra sicuramente nella prima categoria.

Giovane pasticcera di Washington, dal 2018 ha aperto un nuovo profilo Instagram chiamato The Sweet Feminist. Ogni suo dessert diventa un mezzo con il quale comunicare. Come? Utilizzando le decorazioni come veicolo per affermare forti frasi d’opinione inerenti ai più caldi temi del femminismo… e non solo. Becca si appropria di un’antica attività come quella della pasticceria, da sempre legata alla donna e al suo ruolo nella società del passato – e metaforicamente anche alla sua sensibilità – per comunicare temi di spessore in maniera diretta, con frasi d’impatto che ci ricordino per cosa è davvero importante battersi.

La dolcezza del pan di spagna e degli zuccherini sbatte contro la crudezza dei suoi claim sovrapposti creando un contrasto che esalta e ci ricorda che è ora di fare la differenza per far comprendere agli altri che essere donna non vuol dire indossare grembiule e perle in cucina.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share