Questi sono i video più belli della settimana

Questi sono i video più belli della settimana

Claudia Maddaluno · 2 mesi fa · Music

Tei Shi – Even If It Hurts (ft. Blood Orange)

Duo delle meraviglie questo di Tei Shi con Blood Orange, uniti dalla traccia Even If It Hurts. In realtà qui non c’è nulla che ci ferisce, ma solo un’estrema bellezza che ci fa stare tanto bene.

Omar Apollo – Kickback 

Omar Apollo non se ne frega niente che è ottobre e pubblica un video in cui se la spassa con degli amici su uno yatch in mezzo a un mare da sogno.
Ma… occhio al finale!

Divino Niño – Quiero

La psichedelia è la realtà migliore che ci sia. Lo sanno bene i Divino Niño che crescono a pane e musica allucinogena e hanno appena pubblicato il video per la traccia Quiero in cui fiori e piante hanno visi molto molto buffi.

Greentea Peng – Mr. Sun (miss da sun)

Una matrioska di scene bellissime, tra paesaggi urban e naturalistici ficcati l’uno dentro l’altro.

Travis Scott – Highest In The Room

Anche la compagnia Travis Scott garantisce sempre viaggi un bel po’ surreali. In questo video per il nuovo brano Highest in The Room appena uscito, il rapper attraversa mondi oscuri fatti di torture, strip club e nuvole minacciose. Insomma, tutto ci dice che non se la stia passando proprio benissimo ultimamente.

Blue Hawaii – Still I Miss U

Prossima settimana arriva Open Reduction Internal Fixation, nuovo album del duo Blue Hawaii che intanto ci fa ascoltare il nuovo singolo estratto Still I Miss U. La clip che lo accompagna è diretta da loro due e, pur essendo molto lo-fi, ha un che di affascinante e ben si sposa con le atmosfere languide del pezzo.

Anderson .Paak Ft. Smokey Robinson – Make It Better (live Jimmy Kimmel)

no caption needed.

Doja Cat – Bottom Bitch

Dimmi come trascorrerai il weekend e ti dirò che video sei.

Dayglow – Nicknames

Indovina per quale dei tre motivi elencati qui sotto abbiamo selezionato questo video:
1. ci piace molto lo sport
2. vogliamo un cappello a strisce bianche e rosse
3. è il momento di conoscere il texano Dayglow che suona l’indie felice di cui hai bisogno

Massimo Pericolo – Polo Nord

Se un criminale in potenza conoscesse l’atto poetico, sublimerebbe il proprio gesto omicida mettendo in scena un atto equivalente”
Con questa citazione di Jodorowsky si chiude il nuovo video di Massimo Pericolo che, al solito, ci pianta un macigno enorme sul petto.

Questi sono i video più belli della settimana
Music
Questi sono i video più belli della settimana
Questi sono i video più belli della settimana
1 · 1
3 bellissimi album da ascoltare oggi

3 bellissimi album da ascoltare oggi

Claudia Maddaluno · 2 mesi fa · Music

1
Angel Olsen – All Mirrors

Un album poetico e solenne questo di Angel Olsen che ribolle di imponenza, synth maestosi e violini minacciosi sin dalla prima traccia.
Eppure, in tutta questa veemenza si fa spazio la tenerezza della Olsen, con una voce così lunare e così composta che riesce a tenere tutte le cose al proprio posto, evitando il caos.
All Mirrors è un disco sturm und drang che esplode in toni disperati, deliri orchestrali ed emozioni in bufera, ma dopo averti spostato anche il baricentro, ti restituisce un nuovo equilibrio.
Forse è la stessa Olsen ad averlo trovato, tra primavera e inverno, paradiso e inferno.

2
Sabrina Claudio – Truth Is

If only I could slice my skin, try to align my fingerprints, I’d know exactly what it is you feel.”

Il secondo album dell’artista R&B Sabrina Claudio ha un’atmosfera molto più scura del precedente No Rain, No Flowers. Lo stile morbido e delicato ne esce affinato e perfezionato, mentre il contenuto lirico ci suggerisce un nuovo approccio alla musica della Claudio: molto più consapevole di se stessa, l’artista affronta tutti i suoi turbamenti e ci racconta le verità più amare della sua storia.

3
Wilco – Ode to Joy

Ode to Joy è un disco che ci mette spalle al muro a riflettere sui disastri del mondo moderno. Non ha praticamente nulla di simile alla gioia, ma è piuttosto una scialuppa di salvataggio per non annegare nelle acque torbide in cui a fatica navighiamo.
C’è conforto ad ascoltare una certa profondità tecnica, a scoprire testi asciutti e messaggi diretti, a rifugiarsi in un porto sicuro di bellezza compositiva fatta di chitarre malinconiche e ballate pacate.
Potrebbe essere questa una via per la felicità.

3 bellissimi album da ascoltare oggi
Music
3 bellissimi album da ascoltare oggi
3 bellissimi album da ascoltare oggi
1 · 1
Questi sono i video più belli della settimana

Questi sono i video più belli della settimana

Claudia Maddaluno · 2 mesi fa · Music

FKA twigs – Home with you

In un’intervista a Zane Lowe per Beats 1, FKA twigs ha detto di aver scritto questo brano col cuore, aggiungendo anche che è la traccia di MAGDALENE che più ama cantare. Home with you è, infatti, un omaggio alle origini e alla periferia. Nel video che l’accompagna, l’artista britannica danza in mezzo alla natura in cui è cresciuta, in un’atmosfera di beatitudine e suggestiva spiritualità che ci restituisce a pieno il senso di specialità che la twigs ha voluto attribuire a questo brano.

Helado Negro – Seen My Aura

Con una palette d’ispirazione wes-andersoniana Helado Negro ci porta alle vacanze estive di un gruppo di ragazzini che si rilassano nella piscina di quartiere. La musica che fa da sottofondo è perfetta e a noi viene quasi voglia di andare a fare un tuffo.

boy pablo – Feeling Lonely

A proposito di estate, ogni volta che vorrai risentirla sulla pelle, ti basterà mettere in play le chitarre scintillanti di questo brano dei boy pablo. Il video, invece, riservalo per quei giorni di pioggia battente in cui ti va solo di stringerti nel piumone e bere una tazza di tè ai fiori d’ibisco.

Raveena – Petal

Se Raveena fosse un abito, sarebbe certamente uno di quei lunghi vestiti disegnati da Emilio Pucci con le sue stampe ondeggianti e colorate.
Se schiacci play scopri quant’è facile immaginarselo.

Jessie Reyez – Far Away

L’ultima scena di questo video è la chiave per capire cosa siamo costretti a fare per difendere l’amore dalla violenza.

Tananai – Calcutta

Qualche giorno fa abbiamo incontrato Tananai per la Vinilica Vol. 42.
Calcutta è forse il suo brano manifesto perché esprime con ironia i sogni e le aspirazioni di un cantautore ancora in erba. E allora lui se ne sta in cameretta ad allenarsi davanti a una parete che è tappezzata di poster dei suoi idoli (da Childish Gambino a Ronaldo, King Krule e, ovviamente, Calcutta) fino a che, colpo di scena.

SiR – New Sky

Con un green screen puoi inventarti tutto quello che ti pare.

Aldous Harding – Zoo Eyes

Fino ad ora non avevo mai pensato potesse esserci qualcosa di poetico nella nebbia o nelle nuvole basse. Poi è arrivato questo video di Aldous Harding.

Ama Lou – NORTHSIDE

Ama Lou sfoggia una serie di look che omaggiano gli anni ’90 / primi 2000 scelti da lei stessa in questo video per dare una sua personale interpretazione di quello stile.

Nilüfer Yanya – H34T RISES

Dopo la release del suo album di debutto a marzo, Nilüfer Yanya ha pubblicato un rework della traccia Heat Rises con un video girato a Istanbul dalla sorella Molly Daniel in cui la telecamera segue la fuga in moto di Nilüfer da un agente segreto mandato dalla misteriosa WWAY Health. Come andrà a finire?

Questi sono i video più belli della settimana
Music
Questi sono i video più belli della settimana
Questi sono i video più belli della settimana
1 · 1
Questi sono i video più belli della settimana

Questi sono i video più belli della settimana

Claudia Maddaluno · 2 mesi fa · Music

Michael Kiwanuka – Hero

Siamo negli anni ’60, gli anni ’60 del movimento rivoluzionario afroamericano dei Black Panther e Michael Kiwanuka si ritrova vittima di una cospirazione dell’FBI, mettendo in scena il sentimento culturale di quel momento storico. Hero è, più in generale, un tributo a tutti i personaggi che hanno cambiato il mondo e che, però, se ne sono andati troppo presto.

Vagabon – Every Woman

Oggi esce l’omonimo album di Lætitia Tamko, in arte Vagabon, anticipato qualche giorno fa dal singolo Every Woman nel cui video ritroviamo tutta la tranquillità scintillante della sua musica.
La tenda a forma di bolla trasparente in cui è accampata nel visual, vuole esprimere il ritorno a una vita umile e semplice, come quella che viveva da bambina in Camerun.

YBN Cordae & Anderson .Paak – RNP

Il nuovo video di RNP, traccia collaborativa di YBN Cordae & Anderson .Paak, potrebbe tranquillamente essere il trailer di una nuova serie Netflix ambientata negli anni ’70. Ma tu te la immagini una serie Netflix in cui c’è pure Anderson .Paak con una parrucca afro e completino da basket?

Bryony Jarman-Pinto – Sweet Sweet

Tutti hanno bisogno della bellezza di Bryony Jarman-Pinto. Il suo è un talento gigante di cui però non si è accorto ancora nessuno, nonostante la particolare gentilezza del suo canto e l’abilità di incastrarla nelle più disparate influenze. Ci auguriamo che presto tutti si accorgano di averne bisogno.

Matt Maltese – Rom-Com Gone Wrong

Matt Maltese ha voluto annunciare l’uscita del suo prossimo album Krystal (8 novembre, via 7476) con un video simpatico che accompagna il primo singolo Rom-Com Gone Wrong e ci mostra il dietro le quinte della realizzazione di un videoclip musicale.
Il set è un giardino incantato che dà su un lago, dove il regista ha allestito la camera da letto di Matt che però fa la parte dell’artista contrariato.

Julien Chang – Memory Loss

Vuoi un motivo per correre ad ascoltare il nuovo album di Julien Chang? Eccotelo servito.

Sudan Archives – Glorious

Quel serpente lì è il rettile domestico di Brittany Parks aka Sudan Archives e, come dichiara l’artista, è la piena rappresentazione del suo prossimo album Athena: “He’s so sweet and cute, and he doesn’t want to hurt anybody, but everyone is afraid of him. I deal with that — men have told me, ‘You look intimidating’. Or someone will be like, ‘Smile!’ But I’m totally non-intimidating when you get to know me, I’m actually shy.
Aspettiamoci un album che ci cambia la pelle.

Missy Elliott – DripDemeanor feat. Sum1

Diretto dalla stessa Elliott e Derek Blanks, il video di DripDemeanor è in perfetto stile Missy: l’icona del rap degli anni ’90 canta attorniata dai suoi ballerini sfoggiando una serie di outfit goth e futuristici. Quello che ci spiazza è il finale del video che ci catapulta in una galleria d’arte del futuro, dove una guida turistica deve spiegare a un gruppo di ragazzini chi è quella Missy ritratta nelle opere lì esposte.

Chance The Rapper – We Go High

Quel momento in cui ti passa tutta la tua vita davanti e inizi a capire chi sei adesso.

UMI – Sukidakara /好きだから

Vi ricordate quanto faceva schifo l’adolescenza?

Questi sono i video più belli della settimana
Music
Questi sono i video più belli della settimana
Questi sono i video più belli della settimana
1 · 1
C’è più di una buona ragione per ascoltare i Golfers

C’è più di una buona ragione per ascoltare i Golfers

Claudia Maddaluno · 2 mesi fa · Music

Se stavi cercando il brano giusto per la tua playlist con le ultime uscite di ottobre, i Golfers hanno ciò che fa per te.

Il duo composto da Max e Claudio ha da poco rilasciato il secondo singolo dopo Your Game: si intitola “Good Reason”, ma le buone ragioni per ascoltarlo sono più d’una.

La prima è che è un brano che puoi ascoltare di lunedì, facendo finta che sia appena iniziato il weekend. Poi mettici che prende ispirazione da The Blaze e Jamie XX ma aggiunge spunti innovativi e uno stile molto personale che va a rafforzare l’identità artistica del duo irpino affascinato dalla scena dance anni ’90 ma anche da un pop più dinamico e melodico.

Altro motivo è che “Good Reason” è accompagnato da un video live molto figo girato a Napoli da Dario De Simone alla Fondazione Made in Cloister (ex-Chiostro della Chiesa di S. Caterina a Formiello) che ogni anno ospita un’opera site specific realizzata da artisti internazionali al fine di supportare il dialogo continuo tra tradizione e arte contemporanea.

Questo spirito anima anche il progetto Golfers, molto attento a costruire una sua identità visiva, legata al mondo dell’arte e della moda.
Scopri di più guardando il video di “Good Reason” e leggendo la nostra intervista.

Ciao Golfers, presentatevi con un paio di righe e una canzone a chi ancora non vi conosce.

Ciao Collater.al, noi siamo Max e Claudio, per un motivo non ben specificato quando suoniamo insieme piace farci chiamare Golfers. Veniamo dall’Irpinia e suoniamo una musica elettronica che fonde elementi di annate e stili differenti, riportando l’ascoltatore a sensazioni spesso contrastanti tra di loro. Non siamo in grado di catalogarci in un genere esatto, né ci teniamo particolarmente a farlo. Per capire meglio di cosa parliamo vi suggeriamo di ascoltare il nostro ultimo singolo “Good Reason” che rappresenta benissimo l’idea della nostra musica.

Good Reason” è il vostro nuovo singolo. Ci raccontate come nasce la traccia?

Bella domanda! Questo pezzo nasce seguendo dinamiche poco convenzionali. Un pomeriggio eravamo in studio a lavorare agli ultimi ritocchi di una vecchia traccia. É successo che a fine giornata, ancora incoscienti, ci siamo resi conto di aver esagerato, il brano originale non esisteva più, era venuto fuori un nuovo pezzo fortemente contaminato dagli ascolti del momento, ma che sentivamo estremamente personale.
E’ una delle nostre tracce preferite proprio perché è nata in maniera del tutto naturale, senza dover forzare nulla.

Il vostro progetto, seppure giovane, ha già una precisa identità visiva. Le linee, i colori forti e accenni all’op art sono in qualche modo le tre principali connotazioni del vostro stile. Da dove nasce l’esigenza dei Golfers di abbinare la musica elettronica all’arte visiva moderna

Siamo sempre stati attratti dall’estetica e nel momento in cui abbiamo messo su questo progetto ci è sembrato scontato dedicare la giusta importanza a questo aspetto. La parte visiva va considerata come parte integrante della nostra musica, è uno strumento in più. Abbiamo avuto la fortuna di poter collaborare con LAND OH studio, che ha realizzato e ideato le grafiche di queste prime due tracce (“Your Game” e “Good Reason”) e di tutte le nostre prossime uscite.

Il video che accompagna “Good Reason” è un live girato alla Fondazione Made in Cloister a Napoli. Vorremmo sapere i motivi di questa scelta e com’è nato il rapporto con il brand D.A.T.E. che ha supportato il progetto.

Stavamo ragionando su un contenuto video per Good Reason e l’idea del classico videoclip non ci faceva impazzire. Il nostro mondo è molto vicino a quello dell’arte in genere. La location del Made In Cloister è pazzesca, c’è un connubio perfetto tra arte moderna e architettura storica. Quando ci è stato proposto di girare lì ci è sembrato molto coerente con quello che cercavamo. D.A.T.E. è un brand molto sensibile al connubio musica e moda, a loro è piaciuta la nostra musica e anche il nostro “stile” e il mondo visivo che ci rappresenta, così ha scelto di collaborare al progetto fornendoci le scarpe che vedete nel video e che sono della prossima collezione autunno/inverno, oltre che spingere il pezzo anche sui loro canali. Probabilmente faremo altre cose insieme in un futuro prossimo. 

L’ultima domanda è un consiglio: che disco ascoltiamo oggi?

Beh, potreste ascoltare uno dei nostri dischi preferiti: “Dancehall” dei The Blaze.

C’è più di una buona ragione per ascoltare i Golfers
Music
C’è più di una buona ragione per ascoltare i Golfers
C’è più di una buona ragione per ascoltare i Golfers
1 · 9
2 · 9
3 · 9
4 · 9
5 · 9
6 · 9
7 · 9
8 · 9
9 · 9