Seguici sui nostri canali

Iscriviti alla newsletter di Collater.al
Rimani aggiornato con le ultime news
eng

3:45, il corto di Alisha Liu per pensare al presente

3:45 è il secondo corto animato di Alisha Liu. Un corto che vuole farci riflettere sul nostro tempo, sulle domande esistenziali che spesso ci poniamo e alle quali non riusciamo a trovare una risposta.
Tutto inizia a Central Park, nella bellissima New York, due amiche in una soleggiata domenica decidono di fare un picnic.
Sembra essere tutto normale, quando una delle due spontaneamente decide di aprirsi e sfoderare di botto tutti i suoi dubbi, le sue ansie, quelle domande che tormentano tutti noi, magari in maniere e modi differenti, ma a cui spesso non troviamo una soluzione.

“Hai mai notato che tutti vanno veloci, svelti, ma verso quale direzione?” E ancora: “Questo parco un giorno non ci sarà più, e poi anche la città”.

Tutte domande a cui è difficile, per non dire impossibile, rispondere, anche se qualche volta vorremmo una risposta, anche piccola o parziale, insomma sapere cosa ne sarà di noi dopo tutto questo. Cosa ne sarà di noi dopo tutte queste giornate lavorative o dopo aver faticato a trovare un equilibrio che poi non ci servirà più di tanto.
Tutte domande a cui l’amica riprendendo anche la filosofia buddhista e quella stoica risponde dicendole di concentrarsi sul  presente, che in fondo è l’unica cosa che conta per essere felici davvero.
Così il flusso di coscienza dell’amica si interrompe, d’altronde sono solo le 3:45, oggi è una bella giornata e noi siamo a Central Park a goderci un picnic in una bellissima giornata di sole.

Forse questa è la vera felicità o forse no, ma intanto la promettente studentessa dell’istituto delle arti della California fondato nel ’61 da Walt Disney Alisha Liu ci invita a pensare, non sottovalutando mai quello che ci capita adesso, in questo esatto momento, nel nostro presente.

3:45, il corto di Alisha Liu per pensare al presente
Close