Photography

“Apparences”: e se Parigi fosse un grande set cinematografico?

Avete presente The Truman Show? Il film in cui Jim Carrey nei panni di Truman Burbank è il protagonista inconsapevole di un reality che è iniziato con la sua nascita e va avanti come se fosse la vita normale? In quel film tutto ciò che vediamo è finto. Il cielo, il mare, le strade, le case sono tutti elementi di scena.

Ora, per un secondo, pensate se la vostra realtà fosse così, se dietro alle facciate di ogni edifico non ci fosse niente a parte dei supporti che ne impediscono la caduta. 

Qualche anno fa Maxime e Claire, duo di fotografo e videomaker meglio conosciuto come Ménilmonde, hanno immaginato non un piccolo quartiere o una via, ma tutta Parigi come un enorme set cinematografico. 

Come racconta Maxime sul suo sito, l’idea venne mentre stava aspettando l’autobus in rue Louis Braille, una via che presenta all’inizio e alla fine due particolari edifici a pianta triangolare che visti da una determinata prospettiva danno l’illusione che ci sia solamente la facciata. 

Così, con un lavoro che ha unito fotografia, fotomontaggio e montaggio video, hanno creato “Apparences” un video che ci porta in giro per una Parigi fatta solo di facciate e sostegni. Come su un vero set cinematografico, degli edifici e dei monumenti sono stati lasciati solo gli elementi utili alla ripresa. Perché realizzare un intero palazzo quando servono solo le finestre, perché costruire la Tour Eiffel quando con metà di essa e le giuste inquadrature sembrerà terminata?

“Apparences”: e se Parigi fosse un grande set cinematografico?
Altri video che consigliamo
Close