Art “Afterlife”, papaveri sott’acqua di Luna Ikuta
Artvideo

“Afterlife”, papaveri sott’acqua di Luna Ikuta

-
Emanuele D'Angelo

L’artista Luna Ikuta ha tolto il colore e la clorofilla dei fiori per immortalarli in un giardino acquatico, utilizzando i papaveri della California, ha sostituito l’arancione brillante dei petali con una bellissima trasparenza.
Permettendo agli spettatori di ammirare le incredibili cellule e strutture che compongono il fiore selvatico, il suo ultimo lavoro si intitola “AfterLife”.

Luna Ikuta ha sviluppato un metodo unico per isolare la matrice extracellulare del tessuto dalle cellule dei fiori. Il processo lascia intatta la morfologia delle piante, spogliandone la tonalità e la clorofilla per rendere le piante trasparenti.
Poi l’artista ha immerso i fiori vengono sott’acqua per creare un paesaggio acquatico mistico e spettrale che invita chi guarda a immergersi in un mondo spirituale di morti “vivi”.

https://www.instagram.com/p/B_ffImIj4mj/

Nel primo video della sua serie “Afterlife” presenta i papaveri della California, un fiore selvatico originario della sua città natale, Los Angeles.

Sott’acqua, le piante fluttuano con la corrente, danzano liberi spiriti.
Il suo nuovo lavoro è un’impresa di bioingegneria mescolata alla tradizionale pratica dell’aquascaping, per ammirare e contemplare la bellezza della natura in una luce diversa.

https://www.instagram.com/p/B_NcmdqjRUZ/
Artvideo
Scritto da Emanuele D'Angelo
x
Ascolta su