Giangiacomo Pepe, un fotografo intimo ed erotico

Federica Cimorelli · 2 settimane fa

Giangiacomo Pepe è un fotografo genovese che ama scattare fotografie in bianco e nero di nudi espliciti. Inquadrature naturali e tagli provocatori scoprono, sotto la luce catturata dalla sua macchina fotografica, i gesti intimi ed erotici delle sue modelle mostrandoci come a volte le provocazioni stiano dietro gesti semplici.

È così che parlavamo di lui su Collater.al circa 10 anni fa e in questo tempo, mentre tante altre cose sono cambiate, l’ammirazione che proviamo nei suoi confronti e per la sua fotografia è rimasta sempre la stessa.

Oggi abbiamo avuto la possibilità di parlare un po’ con lui di fotografia, vita e storia. Leggi qui l’intervista e seguilo su Instagram. Buona lettura.

Ciao Giangiacomo, raccontaci qualcosa su di te. Dove sei cresciuto e come hai scoperto la fotografia?

Sono nato e cresciuto a Genova, una città che amo. Il mio approccio alla fotografia è stato casuale, l’ho scoperta da giovane dopo il liceo. In quel periodo raccoglievo complessivamente online gli scatti di alcuni fotografi. Questo mi ha portato a desiderare di creare immagini come facevano loro, così ho iniziato a scattare qualche foto ed ora eccomi qua.

Descrivi il tuo stile fotografico, come sei arrivato a questo punto?

Ripensandoci ora è stato un percorso particolare. Ho iniziato a fotografare in digitale, mentre ora scatto solo in pellicola. Adoro l’atmosfera che riesco a ottenere, adoro la grana e adoro “la mia luce”.

Cosa ti piace raccontare attraverso la fotografia?

Non lo so bene, questa domanda mi mette un po’ in crisi. Spero solo che le mie fotografie evochino negli altri belle sensazioni, che dimostrino quanto amo fare foto, la grana, i particolari – che facciano pensare e che incuriosiscano.

Secondo te, qual è la cosa più importante da considerare quando si scattano ritratti così intimi?

Il rapporto che si instaura con chi si sta scattando, è importante che entrambi siano a proprio agio.

Che tipo di attrezzatura usi?

Contax T2 e un “ovetto”. 

Ci sono degli artisti o dei fotografi che hanno influenzato la tua ricerca artistica?

Mi cibo di qualsiasi immagine. Non c’è nessuno in particolare a cui mi ispiro o che influenza la mia arte.

Descrivi la tua estetica in tre parole.

Minimale, pulita, bianca.

A cosa stai lavorando ultimamente? Hai progetti per il futuro?

Ho ripreso a scattare da poco dopo un periodo di pausa. Sto scattando nuove foto con nuove modelle, entro breve vorrei anche far uscire un libro.

Giangiacomo Pepe, un fotografo intimo ed erotico
Photography
Giangiacomo Pepe, un fotografo intimo ed erotico
Giangiacomo Pepe, un fotografo intimo ed erotico
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13