Design One Minute Talk – Spaghetti Rugs
DesigndesignOne Minute Talk

One Minute Talk – Spaghetti Rugs

-
Tommaso Berra
Spaghetti Rugs | Collater.al

Prendi due sorelle pugliesi con la passione per il design, due pistole, una tela e della lana colorata: nasce così Spaghetti Rugs, uno dei brand di tappeti Made in Italy più apprezzati dai creativi d’Europa e di tutto il mondo. Spaghetti Rugs è il progetto nato a Bari dall’idea di Angelica e Stefania Ianniello, esperte in comunicazione ed arti visive che durante i mesi di lockdown si lasciano conquistare dall’arte del tufting. (Per chi non lo sapesse, il tufting è una pratica delle arti tessili utilizzata per creare un tipo di moquette realizzata attraverso l’inserimento di filati all’interno di un supporto in tessuto.)
Cominciano a creare tappeti per decorare le proprie case ispirandosi al mondo dell’arte, del cinema e della cultura contemporanea fino a reinterpretarne l’essenza in uno stile coloratissimo, ironico e visionario. Ed è proprio ad uno dei loro artisti preferiti, Jean Jullien, che scelgono di dedicare il loro primo tappeto, ispirandosi ad una sua famosa illustrazione. 
Il risultato non solo viene condiviso sul profilo ufficiale dell’artista francese, ma permette a Spaghetti Rugs di ricevere la prima commissione: due tappeti disegnati dall’artista per l’Hotel “Amour” di Parigi! 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Collater.al Magazine (@collater.al)

L’intuizione di focalizzarsi sul mondo dei creativi e di riconoscere in esso il proprio pubblico principale è in controtendenza rispetto ai loro competitors, concentrati invece su altri target di riferimento. L’illustrazione, intesa in tutte le sue forme e applicazioni sarà il tema del prossimo numero cartaceo di BRILLO, il tredicesimo, in uscita a inizio ottobre e che vedrà Spaghetti Rugs tra i progetti protagonisti del magazine e per il cui lancio Collater.al ha fatto due chiacchiere con le artiste.
Ma perché Spaghetti Rugs? Il termine “spaghetti” è un chiaro richiamo all’italianità delle founders ma anche un netto riferimento alla loro professione. La forma dello spaghetto ricorda infatti anche il filo con il quale viene creato il tappeto.
Ad oggi collaborano con artisti come Daniel Rueda e Anne Devis, Scombinanto, Amanda Toy, Adolie Day, Giulia Zoavo, creano tappeti personalizzati per personaggi come Bebe Vio, Chiara Ferragni e la sua famiglia, Le Iene, l’Estetista cinica e producono collezioni per Lucille Ninivaggi di Roots, Compania Fantastica, Maì di Marzia Bisognin.

Testo: Collater.al e BRILLO Magazine

DesigndesignOne Minute Talk
Scritto da Tommaso Berra
x
Ascolta su