Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas

Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Non molto tempo fa abbiamo parlato del Palms Casino Resort di Las Vegas, citando gli interni fuori dal comune curati dall’artista contemporaneo Damien Hirst. Ora torniamo a parlarne perché i due proprietari, i fratelli Fertitta, avevano un’altra chicca in serbo, che hanno svelato solo poche ore fa. Si tratta del Greene St. Kitchen, ovvero il ristorante dell’hotel, che come tema ha seguito quello della street art.

I commensali seduti al tavolo potranno, quindi, gustare i piatti creati dallo chef Joseph Zanelli ammirando le opere che coprono pareti e pavimento. Tra le tante, tutte scelte accuratamente del direttore creativo del Palms, Tal Cooperman,  vanno assolutamente citati Process of Predomination di CES, il coloratissimo murales di DabsMyla, il muro tridimensionale di Vhils, Endless Night di Cleon Peterson, King of the Cage di RISK e i murale di Kenny Scharf

Ultima ma non per importanza Smiley Coppers Panel I di Banksy. Ebbe sì, avete capito bene, l’opera dello street artist più famoso del mondo, realizzata nel 2002. L’artwork realizzato con vernice spray, che ha un valore di mercato che si aggira sui 3 milioni di dollari, raffigura due poliziotti armati che però al posto dei volti hanno due smile e sarà la prima opera di Banksy a essere esposta permanentemente a Las Vegas

Chissà se l’artista di Bristol ne sarà onorato o prenderà come un affronto questa scelta dei fratelli Fertitta?

Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al

Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas | Collater.al
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas
Art
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas
Smiley Coppers Panel I di Banksy esposta permanentemente a Las Vegas
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
L’arte di Dmitri Aske e i suoi lavori scomposti

L’arte di Dmitri Aske e i suoi lavori scomposti

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Nato a Mosca, Dmitri Aske è un artista multidisciplinare che ha iniziato a dare sfogo alla sua creatività sui muri della sua città, realizzando murales geometrici e colorati. Il suo stile è rimasto pressoché uguale, ma, con il tempo, si è adattato a diverse forme d’arte, passando dalla strada al computer, per poi finire su fogli e tele.

Attraverso le sue figure scomposte in frammenti analizza la percezione che ha l’uomo di ciò che lo circonda, veloce, intermittente e non completo. Secondo Dmitri ogni cosa che accade oggi è sfaccettata e non si presta a una lettura uniforme e totale. Per questo motivo i suoi soggetti e i suoi lavori ricordano le vetrate delle cattedrali e figure sembra si frantumino.

Ma l’interpretazione dell’artista non è unica e imprescindibile, lo stesso Dmitri invita lo spettatore a scoprire nuovi significati guardando le sue opere. Noi ve ne offriamo una prospettiva, scoprite altri lavori sul suo sito e sul suo profilo Instagram

dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
dmitri aske | Collater.al
L’arte di Dmitri Aske e i suoi lavori scomposti
Art
L’arte di Dmitri Aske e i suoi lavori scomposti
L’arte di Dmitri Aske e i suoi lavori scomposti
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Mausoleum of the Giants, la nuova opera di Phlegm a Sheffield

Mausoleum of the Giants, la nuova opera di Phlegm a Sheffield

Claudia Fuggetti · 9 mesi fa · Art

Si chiama Mausoleum of the Giants, la nuova opera dell’artista inglese Phlegm, che sarà in mostra fino al 6 aprile presso l’edificio storico Taylor’s Eye Witness Works a Sheffield.

Phlegm è un artista di Sheffield dall’approccio eclettico e molto versatile: oltre ad essere uno street artist, si occupa d’illustrazione, installazione ed altre forme d’arte. Il nome “Phlegm” deriva da uno dei quattro temperamenti della medicina greca antica: sangue, bile gialla, bile nera e flemma (Phlegm).

Mausoleum of the Giants è un’installazione che presenta una serie di sculture in 3D su larga scala dei personaggi mitologico-surreali, già incontrati nei murales dell’artista. Collocati all’interno dell’ampio spazio di un’ex fabbrica, i giganti contribuiscono a rendere l’atmosfera suggestiva ed inquietante: i visitatori devono camminare intorno alle figure senza avere paura, in modo da scoprire il resto della mostra.

Tutte le opere sono costituite da un telaio di legno e fili metallici con finitura in cartapesta che, successivamente, vengono dipinte ed arricchite dall’artista: questa tecnica contribuisce a far sembrare i disegni imponenti e realistici.

Scopri altri lavori sul profilo Instagram di Phlegm, che trovi qui.

Mausoleum of the Giants, la nuova opera di Phlegm a Sheffield
Art
Mausoleum of the Giants, la nuova opera di Phlegm a Sheffield
Mausoleum of the Giants, la nuova opera di Phlegm a Sheffield
1 · 9
2 · 9
3 · 9
4 · 9
5 · 9
6 · 9
7 · 9
8 · 9
9 · 9
Stranger Things 3, ecco finalmente il trailer!

Stranger Things 3, ecco finalmente il trailer!

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Dopo aver pubblicato un criptico teaser trailer su Instagram, finalmente Netflix ha rilasciato il trailer ufficiale di Stranger Things 3 che uscirà il 4 luglio.

I ragazzini che abbiamo lasciato alla fine della scorsa stagione sono pronti a tornare, ma questa volta li ritroviamo un po’ cresciuti e alle prese con i primi classici problemi adolescenziali.

Hawkins sembra ancora molto lontana dalla normalità e ad assicurarcelo è l’ultima scena del trailer, ma non vogliamo spoilerarvela!

 

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 

 

 

 
 

 
 

 

 

 

 

Un post condiviso da Stranger Things (@strangerthingstv) in data:

netflix stranger things 3 | Collater.al
netflix stranger things 3 | Collater.al
netflix stranger things 3 | Collater.al
Stranger Things 3, ecco finalmente il trailer!
Art
Stranger Things 3, ecco finalmente il trailer!
Stranger Things 3, ecco finalmente il trailer!
1 · 4
2 · 4
3 · 4
4 · 4
C’era una volta a… Hollywood, qui il trailer del film di Tarantino!

C’era una volta a… Hollywood, qui il trailer del film di Tarantino!

Giulia Guido · 9 mesi fa · Art

Sono mesi che ne sentiamo parlare. Forse perchè è un film di Tarantino, forse perchè c’è Brad Pitt, forse perchè c’è Leonardo DiCaprio o forse perchè ci sono insieme Brad Pitt e Leonardo DiCaprio. C’era una volta a… Hollywood è uno dei film più attesi dell’anno.

Il film seguirà le vicende dell’attore Rick Dalton (DiCaprio) e del suo stuntman Cliff Booth (Pitt), nella Los Angeles del 1969 affetta dai delitti della Famiglia Manson. A movimentare la situazione sarà l’arrivo della vicina di casa di Rick, ovvero Sharon Tate (Margot Robbie), moglie del regista Roman Polanski.

Tutto, dagli attori alla regia, dalla storia all’ambientazione, fa pensare a un capolavoro, per averne la certezza dovremmo, però, aspettare fino a luglio.

cera una volta a hollywood once upon a time in hollywood tarantino | Collater.al
cera una volta a hollywood once upon a time in hollywood tarantino | Collater.al
cera una volta a hollywood once upon a time in hollywood tarantino | Collater.al
C’era una volta a… Hollywood, qui il trailer del film di Tarantino!
Art
C’era una volta a… Hollywood, qui il trailer del film di Tarantino!
C’era una volta a… Hollywood, qui il trailer del film di Tarantino!
1 · 3
2 · 3
3 · 3