Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap

Claudia Fuggetti · 2 anni fa · Design

Beeple Crap aka Mike Winkelmann  è un artista visuale e graphic designer americano, dall’attitudine eclettica.
Il suo approccio è versatile e si serve di una grandissima varietà di media: dal video alla motion graphic, al cinema 4D.

La sua arte colpisce subito: le creazioni sono realizzate totalmente in maniera digitale dall’inizio alla fine ed hanno un’atmosfera che ricorda vagamente Blade Runner.

Scenari distopici, a tratti cyberpunk ed altre volte di influenza vaporwave,  si alternano a tavole dai colori più caldi, non per questo depotenziate a livello di contenuti: come nel caso della grafica di Netflix.
Per realizzare questo progetto l’artista ha lavorato 4070 giorni (esattamente più di dieci anni) e non intende assolutamente fermarsi!
La continua evoluzione dei suoi lavori è perfezionata dall’utilizzo di Cinema4D e Octane.

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap3 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap14 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap4 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap7 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap8 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap1 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap6 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap2 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap9 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap10 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap5 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap12 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap15 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap13 | Collater.al

Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap
Design
Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap
Le grafiche futuriste e distopiche di Beeple Crap
1 · 16
2 · 16
3 · 16
4 · 16
5 · 16
6 · 16
7 · 16
8 · 16
9 · 16
10 · 16
11 · 16
12 · 16
13 · 16
14 · 16
15 · 16
16 · 16
The AllBright, il club femminile di Bloomsbury

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury

Claudia Fuggetti · 2 anni fa · Design

The AllBright è un club femminile esclusivo, ispirato alla famosa scrittrice Virginia Woolf.
Lo spazio è stato ideato dallo studio di progettazione e design n12 East London ed è disposto su cinque piani,  all’interno di una residenza georgiana di Rathbone Place, nel cuore di Bloomsbury. Questa zona di Londra era infatti il quartiere dove viveva la scrittrice, che nel 1929 disse:

“Una donna deve avere i soldi e una stanza tutta sua per scrivere romanzi”

La funzione dell’ambiente è estremamente versatile e si propone di creare un affiatato networking tutto al femminile.
Conferenze, mostre , momenti di relax e svago diventano parte di una realtà di gente che ama stare in compagnia in un luogo accogliente. Infatti, il piano superiore è totalmente dedicato al tempo libero: il bar è decorato con una palette di colori profondi ed è impreziosito da oro e ottone, tavoli in marmo e sedie rivestite in perspex.

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury1 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury1 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury5 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury4 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury3 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury8 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury13 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury6 | Collater.al

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury12 | Collater.al

 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

The AllBright, il club femminile di Bloomsbury
Design
The AllBright, il club femminile di Bloomsbury
The AllBright, il club femminile di Bloomsbury
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
Paradiso Art Hotel, a metà tra Miami e Memphis

Paradiso Art Hotel, a metà tra Miami e Memphis

Giulia Guido · 2 anni fa · Design

A Ibiza, a due passi dal mare della Baia di San Antonio, incontrerete un hotel in cui poter respirare l’aria della Miami degli anni venti o della Memphis degli anni ottanta.

Si tratta del Paradiso Art Hotel, che accoglie i visitatori e i turisti in un mondo di colori pastello, con pareti color fenicottero, luci al neon e mobili a metà tra il contemporaneo e uno stile déco.

L’arte in tutte le sue forme è al centro della politica del Paradiso Art Hotel, che conta di un dipartimento creativo incaricato di stilare un programma di eventi culturali e attività artistiche. Inoltre, artisti di tutto il mondo hanno la possibilità di esporre le proprie opere all’interno dell’hotel. In effetti, tutti i muri e i corridoi del resort sono costellati di opere d’arte contemporanea.

La proposta più interessante è lo Zero Suite Project, ovvero una camera con le pareti interamente trasparenti posta esattamente al centro della hall, dove gli artisti possono soggiornare gratuitamente, purché non gli dispiaccia essere fotografati.

Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al Paradiso Art Hotel a meta tra Miami e Memphis | Collater.al

Paradiso Art Hotel, a metà tra Miami e Memphis
Design
Paradiso Art Hotel, a metà tra Miami e Memphis
Paradiso Art Hotel, a metà tra Miami e Memphis
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti

Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti

Giulia Guido · 2 anni fa · Design

L’art director Roxana Nita ha presentato un progetto di originale interesse per la scorsa edizione della #36daysoftype challenge.
La sfida, rivolta a designer, illustratori e grafici, invita gli artisti a reinventare il design di numeri e lettere.

La giovane tipografa rumena ha deciso di combinare il suo interesse per i personaggi dei fumetti e il suo amore per le illustrazioni minimaliste.

So I began creating an illustrated alphabet that pays tribute to various comic book superheroes and villains.

Mantenendo uno stile minimalista, ogni lettera riesce perfettamente a catturare le peculiarità del personaggio che rappresenta, dalla A di Aquaman alla Z di Zatanna.

Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti | Collater.al

Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti
Design
Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti
Roxana Nita dedica il suo alfabeto agli eroi dei fumetti
1 · 26
2 · 26
3 · 26
4 · 26
5 · 26
6 · 26
7 · 26
8 · 26
9 · 26
10 · 26
11 · 26
12 · 26
13 · 26
14 · 26
15 · 26
16 · 26
17 · 26
18 · 26
19 · 26
20 · 26
21 · 26
22 · 26
23 · 26
24 · 26
25 · 26
26 · 26
La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio

Giulia Guido · 2 anni fa · Design

Il quartier generale dell’Amorepacific, una delle più grandi aziende cosmetiche del mondo, è stato progettato dall’architetto David Chipperfield e del suo studio.

L’edificio a forma di cubo si trova a Seoul, Corea del Sud, e ha al centro un grande cortile che permette alla luce di entrare.
David Chipperfield Architects ha deciso di rivestire interamente l’edificio di frangi sole, che creano un gioco di sfumature su tutte le facciate.

La particolarità di questo progetto sono le grandi aperture proprio su tre delle quattro facciate che fungono da piattaforme per dei giardini pensili. Si tratta di vere e proprie oasi di relax, con tanto di alberi e laghetti artificiali, tra un ufficio e l’altro.

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

© NosheLa sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

© NosheLa sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

© NosheLa sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

© Noshe

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

© NosheLa sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio | Collater.al

La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio
Design
La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio
La sede di Amorepacific firmata David Chipperfield Studio
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12