L’esilarante campagna del East West Market di Vancouver per utilizzare meno plastica

avatar
13 Giugno 2019

L’East West Market di Vancouver, con l’aiuto dell’agenzia Rethink, ha messo a punto una strategia vincente per far usare meno sacchetti di plastica.

David Lee Kwen, proprietario dell’East West Market di Vancouver, un enorme supermercato nel centro della città, ha sempre voluto ridurre gli sprechi di plastica, in special modo l’eccessivo utilizzo dei sacchetti per portare a casa la spesa (di cui si potrebbe fare a meno se ognuno si portasse una borsa in stoffa).

Dopo qualche tempo e grazie all’aiuto dell’agenzia Rethink, sembra che sia riuscito a trovare l’idea perfetta. L’obiettivo non era quello di sostituire le buste con qualcos’altro, ma di invogliare i propri clienti a portarsele da casa. 

Così, l’agenzia e il market hanno deciso di puntare su una cosa soltanto, la vergogna. 

Al posto dei loro soliti sacchetti hanno messo delle semplici buste bianche con delle scritte che farebbero vergognare chiunque, che hanno a che fare con verruche, problemi al colon o negozi di video porno. 

Camminare per strada sfoggiandone una non è esattamente come portare sotto il braccio una busta di Chanel.

east west market rethink | Collater.al
east west market rethink | Collater.al
east west market rethink | Collater.al
east west market rethink | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share