Gerry Judah, la scultura per l’Aston Martin DBR1

avatar
10 Luglio 2019

L'artista britannico Gerry Judah celebra con una scultura la mitica Aston Martin DBR1, in occasione del Goodwood Festival of Speed.

L’artista e designer britannico Gerry Judah ha creato una scultura per celebrare l’auto Aston Martin DBR1 al Goodwood Festival of Speed. Progettata da Judah come il pezzo forte dell’edizione di quest’anno, la scultura alta 31 metri è stata collocata di fronte alla Goodwood House e supporta uno modello d’epoca della celebre automobile. L’artista ha spiegato infatti:

“Quest’anno disponiamo di un’unica, perfetta Aston Martin DBR1, la classica auto sportiva britannica verde da corsa che si staglia verso il cielo”.

Ricordiamo infatti che l’Aston Martin DBR1 era una delle auto da corsa più note degli anni ’50, prodotta per la prima volta nel 1954, fu la vincitrice della 24 ore di Le Mans nel 1959. Una DBR1 guidata dal pilota britannico di Formula 1 Stirling Moss è stata acquistata per 17,5 milioni di sterline nel 2018, il che la rende l’auto britannica più costosa mai venduta.

La struttura di sostegno della vettura, progettata da Diales e prodotta da Littlehampton Welding, è costituita da un pezzo di acciaio “incredibilmente sottile” di 47 tonnellate. La creazione di Gerry Judah in acciaio è stata progettata sia per sostenere l’auto che per incorniciarla, ecco perché è molto minimal e permette di focalizzare l’attenzione sull’auto stessa.

Pare che anche questa volta l’artista non abbia deluso le aspettative: l’anno scorso ha creato una stella alta 52 metri che esibisce sei Porsche, mentre nel 2017 ha realizzato un sostegno per cinque vetture di Formula Uno per celebrare la carriera di Bernie Ecclestone.

Gerry Judah, la scultura per l'Aston Martin DBR1 | Collater.al
Gerry Judah, la scultura per l'Aston Martin DBR1 | Collater.al
Gerry Judah, la scultura per l'Aston Martin DBR1 | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share