Married to Hip Hop: Rebirth of a Golden Age

Vi presentiamo l’ultimo editoriale diretto dal fotografo Alberto Devecchi ispirato alle icone della Golden Age dell’Hip Hop.

avatar
23 novembre 2018

Bronx, New York.
Alla vigilia del nuovo millennio, suonano i brani di B.I.G e Snoop Dog, mentre 50 Cent is tryin’ to get rich e Missy Elliott is workin’ it. Gli uomini già da un po’ rappano rime nei loro completini da baseball adornati con grosse catene d’oro e le donne iniziano ad attirare l’attenzione con il loro flow più soul e il loro abbigliamento pratico e sensuale.

Questo è lo scenario che ha in mente Alberto Devecchi,  fotografo milanese rinomato per i suoi scatti analogici in bianco e nero che raccontano la realtà urbana contemporanea di alcuni distretti della città. Collaborando con la stylist Tatiana “Nala Emm” Ciardo, il duo ha ricostruito lo stile di fine millennio, rifancedosi ad un vecchio movimento culturale che diede vita ad un nuovo modo di vestirsi, rivoluzionando il mondo della musica, della moda e della danza. Al look baggy caratteristico dei quartieri newyorkesi vengono aggiunti elementi ostentanti il benessere e la ricchezza ottenuti grazie alla musica.

Ecco qui gli scatti di Married to Hip Hop.

Married to hip hop | Collater.al Married to hip hop | Collater.al 2 Married to hip hop | Collater.al 3 Married to hip hop | Collater.al 4 Married to hip hop | Collater.al 5 Married to hip hop | Collater.al 6 Married to hip hop | Collater.al 7 Married to hip hop | Collater.al 8 Married to hip hop | Collater.al 9 Married to hip hop | Collater.al 10 Married to hip hop | Collater.al 11 Married to hip hop | Collater.al 12 Married to hip hop | Collater.al 13 Married to hip hop | Collater.al 14 Married to hip hop | Collater.al 15 Married to hip hop | Collater.al 16

 

CREDITS:
Ph: Alberto Devecchi assisted by Lorenzo Ryu Gerli
Styling: Tatiana “Nala Emm” Ciardo
Make-up: Ylenia Calabrese
Models: Leila, Shorty

 

Testo di Enrica Miller

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share