Photography Neil Krug e la collaborazione con i Tame Impala
Photographyphotography

Neil Krug e la collaborazione con i Tame Impala

-
Collater.al Contributors

Il tempo ha sempre avuto il potere di affascinare, stupire e impaurire l’uomo. Il merito più grande di questo senso del sublime lo si può sicuramente attribuire alla sua effimerità e una delle sfide più interessanti per gli artisti visivi è catturarlo. Neil Krug, fotografo e art director famoso all’interno del mondo musicale – di cui avevamo parlato anche qui -, ha contribuito a dare un volto a questa caducità. 

Oltre ad aver curato per molto tempo l’immagine di Lana Del Rey, attraverso le copertine di Ultraviolence, Honeymoon e Lust for life, tra le collaborazioni di Krug ritroviamo anche i Tame Impala. Per scattare la fotografia dell’album The Slow Rush, uscito nel 2020, Krug e la band si sono recati a Kolmanskop, una città abbandonata nel deserto della Namibia. Un tempo era una delle più ricche colonie europee, ora ciò che ne rimane sono grandi dune di sabbia alte fino al soffitto degli edifici lussuosi. 

– Leggi anche: Sand of Time, quando la presenza dell’uomo muore sotto uno strato di sabbia

Il risultato ottenuto con gli scatti rivela interni surreali, caratterizzati da blu e rosso molto vivaci. L’intento era quello di ricreare un ambiente familiare, qualcosa di già visto e vissuto, ma recondito al tempo stesso. Krug, afferma in diverse interviste, di aver sempre voluto evitare la letterale interpretazione di qualcosa, prediligendo, invece, uno stile più sognante, mistico e a volte psichedelico che si sposa perfettamente con la musica di Kevin Parker (frontman dei Tame Impala). 

Come possiamo notare, il tempo è protagonista della narrazione audiovisiva, traslato nella fotografia di Niel Krug in cui viene data un’attenzione maggiore all’aura che si vuole catturare piuttosto che all’immagine in sé. Per approfondire ulteriormente il suo lavoro, potete seguirlo sul suo account Instagram

Articolo di Cobie

Photographyphotography
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su