Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion

Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion

Giulia Pacciardi · 4 anni fa · Art

E’ Art Director della serie “Green Eggs and Ham” di Netflix e Warner Bros, ha contribuito allo sviluppo dei pinguini del cartone Madagascar, ha disegnato per la Marvel, ha lavorato per DreamWorks, Paramount e Disney.
Lui si chiama Pascal Campion, è un illustratore Franco canadese e, tutti i giorni, racconta con amore le piccole gioie del quotidiano.
Molto influenzato dalla sua vita di padre e marito, le scene che disegna sono quelle semplici, quelle felici che ci riempiono le giornate.

I suoi lavori parlano di passioni, amore, famiglia.
Di libri letti su un tram, di passeggiate nel buio della notte, di piedi nell’acqua, di balli davanti ad un falò, di altalene, di baci e di caffè.

Racconta la felicità, quella non scontata a cui però non facciamo attenzione.

Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al

Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 1 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 2 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 3 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 4 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 5 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 6 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 7 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 8 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 9 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 10 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 11 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 12 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 13 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 14 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 15 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 16 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 17 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 18 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 19 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 20 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 21 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 22 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 23 Le piccole gioe dell’illustratore Pascal Campion | Collater.al 24

Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion
Art
Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion
Le piccole gioie dell’illustratore Pascal Campion
1 · 31
2 · 31
3 · 31
4 · 31
5 · 31
6 · 31
7 · 31
8 · 31
9 · 31
10 · 31
11 · 31
12 · 31
13 · 31
14 · 31
15 · 31
16 · 31
17 · 31
18 · 31
19 · 31
20 · 31
21 · 31
22 · 31
23 · 31
24 · 31
25 · 31
26 · 31
27 · 31
28 · 31
29 · 31
30 · 31
31 · 31
Short video for Breakfast – Mirror, forme diverse e relazioni possibili

Short video for Breakfast – Mirror, forme diverse e relazioni possibili

Giulia Pacciardi · 4 anni fa · Art

Quante volte vi è successo di trovare forme simili tra mondi che non si appartengono affatto?

Mirror, Short story of similar objects è una serie di sapienti accostamenti visivi ideati del duo creativo napoletano Tanello Production.
La short clip mostra una serie di confronti visivi tra oggetti che si assomigliano o per geometrie o per effetti visivi.

Da una nave da crociera che solca i mari ed un ferro da stiro che passa su una camicia, da un grappolo d’uva ad un mazzo di palloncini, da un portone ad una barretta di cioccolato, fino ad una tormenta ed un caffè schiumato.

Mirror, forme e relazioni | Collater.al

 

Short video for Breakfast – Mirror, forme diverse e relazioni possibili
Art
Short video for Breakfast – Mirror, forme diverse e relazioni possibili
Short video for Breakfast – Mirror, forme diverse e relazioni possibili
1 · 2
2 · 2
The Social Cup 00, un torneo di beneficenza fra calcetto e comunicazione

The Social Cup 00, un torneo di beneficenza fra calcetto e comunicazione

Giulia Pacciardi · 4 anni fa · Art

Si è svolta l’altro ieri, a Milano, la prima giornata dell’edizione 00 di The Social Cup, un torneo di calcio a 5 promosso da The Small Now ONLUS per finanziare We Football, un progetto lanciato nel 2015 che unisce il calcio alle strategie d’inclusione sociale nelle aree svantaggiate dell’Africa.

Il torneo, che vede scendere in campo agenzie di comunicazione e realtà digital di Milano come We Are Social, The Big Now, Dentsu, Miyagi, Integer, Red Bull, AKQA e Collater.al, sponsor della squadra Calcetto Eleganza, coinvolge realtà con cui condivide valori come uguaglianza, generosità, rispetto e integrazione.

L’iniziativa, aperta anche a tutti i supporters delle squadre iscritte al torneo, punta al raggiungimento di 4000 dollari tramite la campagna crowdfounding che permetterà a tanti giovani atleti e allenatori di poter ricevere un’educazione e dei valori fondamentali su cui crescere.

The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 6 The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 5

The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 1 The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 2 The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 3 The Social Cup 00, un torneo di beneficienza fra calcetto e comunicazione | Collater.al 4

The Social Cup 00, un torneo di beneficenza fra calcetto e comunicazione
Art
The Social Cup 00, un torneo di beneficenza fra calcetto e comunicazione
The Social Cup 00, un torneo di beneficenza fra calcetto e comunicazione
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
Short video for Breakfast – Nipples, la censura della sessualità nella cultura contemporanea

Short video for Breakfast – Nipples, la censura della sessualità nella cultura contemporanea

Giulia Pacciardi · 4 anni fa · Art

Ogni giorno, nella condivisione delle nostre immagini, dobbiamo prestare attenzione ai contenuti che vogliamo pubblicare.
Un seno o un capezzolo di troppo possono costare il blocco momentaneo, o perenne, del profilo e, se per una persona qualsiasi questo può non essere un problema, per chi ci lavora lo può diventare.

Noi, ad esempio, ogni volta che l’immagine che vogliamo pubblicare è un po’ troppo osé – per gli standard delle comunità Facebook e Instragram– siamo costretti a manipolarla e, quindi, censurarla.
Per quanto questa cosa non ci piaccia, ciò che ci piace ancora meno, è che siamo costretti a porci questo problema solo se il corpo in questione è quello della donna.

Per combattere questa contraddizione discriminatoria sono state lanciate diverse campagne, prima fra tutte quella del profilo Instagram @genderless_nipples che, tramite la pubblicazione di soli capezzoli, riesce ad evadere la censura e a pubblicare sia quelli femminili che maschili sottolineando la ovvia assenza di differenza.

Il lavoro di Matt Lambert, director dello short video di oggi Nipples, mira invece a generare un’interessante conversazione sulla sessualità, il genere e sull’assurdo doppio standard della censura digitale.
A prestare la voce è la modella e attivista Adwoa Aboah, fondatrice di Gurls Talk, che recita un testo di Alex Holder che esplora il legame fra brand, corpo e femminismo.

Short video for Breakfast – Nipples, la censura della sessualità nella cultura contemporanea
Art
Short video for Breakfast – Nipples, la censura della sessualità nella cultura contemporanea
Short video for Breakfast – Nipples, la censura della sessualità nella cultura contemporanea
1 · 1
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio

Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio

Buddy · 4 anni fa · Art

Tarantino di nascita, milanese di adozione, Massimiliano Aurelio è un illustratore meticoloso e attentissimo, appassionato di sfumature delicate realizzate con piccoli puntini accennati con la punta della penna della sua tavoletta grafica.

Per un anno circa abbiamo spiato dalla nostra scrivania il lavoro di Max, una serie di illustrazioni che reinterpretano il meglio della musica di fine anni ’90.

Abbiamo atteso in silenzio, che il suo progetto Cheers to 20 Years fosse completo per potervelo mostrare per intero. 8 tavole, dai Blur di Song 2 ai Prodigy di Firestarter.

Con l’arrivo del 2017 ho realizzato che erano già volati vent’anni da quel mio periodo adolescenziale in cui avevo la voglia di dedicare intere giornate all’ascolto di decine di cd e musicassette. Nel 1997 poi uscirono diversi grandi album che oggi sono entrati nella storia.

Queste 8 illustrazioni rappresentano quelli che per me rimarranno album storici nati in quei fantastici 365 giorni.

Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio | Collater.al
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio
Art
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio
Cheers to 20 Years, le band illustrate da Massimiliano Aurelio
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8