Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair

avatar
25 Ottobre 2019

Nel centro di Milano, in via Gorani 4, ha aperto da pochi mesi Spazio Riviera, un luogo per tutti i creativi.

Cosa c’è di nuovo in città? Spazio Riviera. Ha aperto a giugno, prima dell’estate, il nuovo creative space dei ragazzi di Simple Flair. Simona e Riccardo hanno tradotto in un luogo fisico tutto il lavoro che in questi dieci anni hanno portato avanti con il loro progetto di design, il tutto è partito dall’idea di “aprire uno spazio fisico a Milano che non fosse solo nostro, da condividere con i creativi che ogni giorno abbiamo la fortuna di incontrare nel nostro percorso lavorativo e personale”. 

Il perché di questo nome? “Perché è una parola del vocabolario italiano ma in grado di essere comunicata all’estero; perché vuole ricordare un immaginario, una realtà informale e concreta, che sia sinonimo di valori semplici e reali; perché ci trasmette un pensiero positivo; perché suona familiare e la nostra idea è che questo luogo diventi casa; perché è una parola autentica, radicata nei ricordi di molti”.

Creativi di tutti i settori unitevi. “Riviera è un luogo informale, votato al non spettacolare, stimolante e leggero, italiano ma internazionale, dove design e lifestyle trovano un punto di incontro; Riviera concepisce la semplicità come un punto di arrivo: nei rapporti, nei meccanismi di condivisione e costruzione delle collaborazioni; Riviera nasce con un approccio collaborativo, accoglie e ospita uno spazio di lavoro che non vuole essere canonico, dove incontrarsi seduti su un divano o intorno ad un tavolo per condividere idee e un caffè, animato quotidianamente ma anche con un ciclo di appuntamenti tra exhibitions, talks, eventi, workshops, pop up spaces; Riviera è un punto di incontro per creativi con background diversi, dal design alla moda, dall’arte alla fotografia, con un network sempre crescente di smart people, un luogo di incontro per pionieri di settori diversi”.

Così Milano ha un nuovo hotspot creativo, nel cuore delle 5 vie, “un punto d’approdo e passaggio per la community di creativi” che Simona Flacco e Riccardo Menna vogliono tenere sempre aperto “verso nuove suggestioni, nuove idee, portate al suo interno dai creativi che lo animeranno”.

Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al
Lo Spazio Riviera dei ragazzi di Simple Flair | Collater.al

Testo di Bianca Felicori

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share