Virgil Abloh presenta Twentythirtyfive e la casa del futuro, al Vitra Campus

avatar
14 Giugno 2019

Al Vitra Campus, Virgil Abloh dà vita a una casa di un teenager di oggi 2035 e l’arreda con i pezzi della sua nuova collezione di mobili, Twentythirtyfive.

È inarrestabile, il designer afro-americano Virgil Abloh che con ogni progetto riesce a fare centro, collezionando consensi sia dai fan sia dalla critica. 

L’ultimo lo vede nella veste di designer di mobili, con un lavoro che unisce passato, presente e futuro. Infatti, pochi giorni fa Virgil ha presentato, in occasione del tradizionale Vitra Campus Summer Party, la sua idea di come sarebbe la casa di un teenager di oggi nel 2035. 

Per l’allestimento, che ha preso vita all’interno della Fire Station di Zaha Hadid, il designer si è lasciato ispirare da due figure emblematiche del mondo dell’architettura e dell’industrial design, il francese Jean Prouvé e i due coniugi e designer americani Charles e Ray Eames. Il progetto di Virgil Abloh si suddivide in due parti, una che prende il nome di “Past/Present” dove vediamo oggetti che andranno a formare il background e i futuri ricordi dell’ipotetico inquilino, l’altra è “Future” luogo e tempo in cui i ricordi di prima si sono evoluti e la loro presenza rimane latente. 

È proprio in questa seconda area che incontriamo i tre pezzi della nuova collezione in edizione limitata firmata da Virgil Abloh: Twentythirtyfive. La linea si compone di Petite Potence, una lampada da parete che riprende quella del ’42 progettata da Prouvé, di una nuova versione della poltrona Antony – sempre del designer francese – in cui, la seduta in legno è stata sostituita da una in plexiglass e, ultimo ma non per importanza, il Ceramic Block

Questo pezzo ha fatto letteralmente impazzire il pubblico, in pratica consiste in un mattone  in ceramica verniciato di una brillante tonalità di arancione, stesso colore che ritroviamo anche nella lampada e nella sedia, che può essere semplicemente esposto, o utilizzato come  contenitore. 

L’intero allestimento rimarrà in esposizione al Vitra Campus fino al 31 luglio, quando poi verrà spostato nello store di New York.

vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al
vitra campus virgil abloh twenthythirtyfive | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share